Questo sito contribuisce alla audience di

Jay-Z

...la catena di montaggio dell'East Coast

Classe 1969 (nasce il 4 dicembre), newyorchese d’hoc di Brooklyn, Sean Carter viene soprannominato “Jazzy” dai suoi amici.
Jazzy vuol dire più o meno “fighetto” un po’ alla DJ Jazzy Jeff (se avete un vuoto di memoria).
Il soprannome sarà “storpiato” più avanti in Jay-Z….dicono più elegante….mah???
Ma lo troviamo in giro anche con un altro nomignolo Jigga….io preferisco Sean.
Il suo regno va dall’anno 1996 ai giorni nostri. E si si puo’ proprio parlare di regno perche’ Jay-Z e’ proprio un ottimo imprenditore. La Roc-a-fella Records, sotto la protezione e la benedizione di un’altra mega-super casa discografica la Def Jam, e’ la sua!!!
Dal 1996 (prima era proprio un emerito sconosciuto o forse uno come tanti che rappava ma nulla piu’), sforna album come una catena di montaggio. 7 Lp in 6 anni!!!!
Pronti?…..VIA!
1996 album del debutto Reasonable Doubt, degnissima di nota la canzone “Ain’t No Nigga”, in cui duetta con Foxxy Brown ed entra di diritto nelle top 50 Usa, ma c’e’ anche Mary J. Blige in “Can’t Knock The Hustle” e in “Brooklyns Finest” con Notorious B.I.G.(ai tempi era ancora vivo). Con questo album raggiunge “solo” la 23esima posizione nella classifica USA.

1997 In My Lifetime, vol. 1 Jay-Z si mette in luce per la creatività ed originalità dei suoi testi.
D’altronde ne ha da raccontare, suo padre lasciò la mamma quando lui aveva circa 9 anni, e quindi la sua infanzia e adolescenza l’ha passata nella strada, rubando, ma anche guardando, curiosando ed imparando.
L’album debutta al terzo posto della classifica USA ed è corredato da ottimi compagni come Puff Daddy, Lil’ Kim, BlackStreet.

Per farsi conoscere Jay-Z, da buon imprenditore, sa che deve fare una tournee e cosi’ parte in giro per l’America.
Torna soddisfatto! Adesso lo consocono in tanti.

1998 Hard Knock Life, vol. 2
1999 Life And Times Of S. Carter, vol. 3
I due dischi scalano le classifiche in men che non si dica.

2000 The Dinasty Roc La Familia, dove Jay-Z capisce che e’ finito il tempo di parlare solo di lui. Allarga allora le braccia a tutti i suoi “protetti” e anche a qualche nome di risonanza mondiale R. Kelly, Scarface e Snoop Dogg.

2001 The Blueprint. Ormai i suoi fans sanno che possono comprare un cd di Jay-Z ad occhi chiusi.
I pezzi che animano le classifiche sono “Izzo (H.O.V.A.)”, “Takeover” e “Girls, Girls, Girls” e “Renegade” con Eminem.

2002 Unplugged, una sorta di the best of Jay-Z registrato dal vivo negli studi di MTV.

2002 The Blueprint 2: The Gift & the Curse ben 25 brani dallo stile differente in duetto con personaggi che non provengono solo dal rap Lenny Kravitz, Outkast, Beyoncé Knowles….(con la quale ha una bellissima love story che sboccia proprio durante la registrazione di “Bonny & Clyde” e che pare stia ancora durando).
L’album vende migliaia di copie nella prima settimana e entra in classifica con un bellissimo testa a tesa con Eminem che sarà sconfitto.

2003 The Black Album con un altro grande imprenditore Pharrell Williams!!!

Forse adesso e’ arrivato il momento di godersi il successo e riposarsi un po’…chissà se Sean Carter ascolterà il mio consiglio.

DISCOGRAFIA
1996 Reasonable Doubt
1997 In My Lifetime, vol. 1
1998 Hard Knock Life, vol. 2
1999 Life And Times Of S. Carter, vol. 3
2000 The Dinasty Roc La Familia
2001 The Blueprint
2002 Unplugged
2002 The Blueprint 2: The Gift & the Curse
2003 The Black Album

Argomenti