Questo sito contribuisce alla audience di

Kevin Lyttle vs Corriere della Sera

Chi è IN? Chi è OUT? un po' di gossip...

Kevin Lyttle

Ma quanto piace questo bel motivetto “Turn me on”… è proprio quel genere che ti fa pensare alle vacanze, al mare al sole e alla spiaggia.
E direi che Kevin Lyttle se ne intende, dato che è nativo di un’isola dei Caraibi (Sain Vincent).

La canzone che credo diventerà un tormentone, anzi già lo è, si è piazzata ai primi posti nelle classifiche di mezza Europa. In Inghilterra ad esempio ha venduto più di 300 mila copie….

Mi piace molto il suo ritmo perchè ricorda vagamente quel dolce R&B che fino ad ora solo Craig David era riuscito a creare.

In bocca al lupo ad un nuovo astro nascente!

Decisamente SU

http://www.kevinlyttle.com/

Corriere della Sera

L’atmosfera buonista, perbenista, allarmista e finta-pacifista, ormai dilaga a macchia d’olio nel nostro paese.

A tal punto che il Corriere della Sera del 2 febbraio 2004 si scaglia contro il Rap, e più precisamente contro il gangsta-rap, perchè è diventato strumento di propaganda per i seguaci di OSAMA.

Che orrore…sentire le frasi rappate della canzone “Dirty Kuffar” che tradotto significa Sporchi Infedeli, del tipo “Sporco Kuffar ovunque tu sia; da Kandahar a Ramallah; la squadra di OBL (Osama Bin Laden) come una stella splendente; come abbiamo distrutto loro due torri ah ah ah”…

Che indecenza…rappare queste frasi e far vedere gli aerei che si schiantano sulle Twin Towers.

La band inglese e la loro canzone hanno forse avuto un qualche effetto…ma credo solo per il “sensibile” Corriere della Sera.

Decisamente GIU’

L’articolo del Corriere della Sera