Questo sito contribuisce alla audience di

Le tentazioni di Maria

Si farà o non si farà?

Maria De Filippi Non si è ancora spenta l’eco degli applausi per la vittoria di Antonino nella quarta edizione di Amici, che Maria De Filippi, pensa al futuro. Nell’immediato c’è Temptation Island, reality che mette in dubbio le certezze delle coppie: “Siamo in fase di progettazione, se lo farò il format sarà rivisto rispetto a quello originale“. E per il successo di Amici arriva anche il “grazie” del vicepresidente di Mediaset Piersilvio Berlusconi.


La riserva sulla conduzione del nuovo reality non è ancora sciolta del tutto, ma il programma dovrebbe essere in onda da metà maggio su Canale 5. Nell’originale quattro coppie non ancora sposate vanno in una località esotica, per mettere alla prova il loro rapporto, e lì vengono presentati loro 26 single. L’idea di Maria, però, è di trasformare il programma in un’analisi lucida dei sentimenti e dei meccanismi dell’amore. “Inizierò a pensare se farlo o no. Ma non sarà mai come Temptation, non voglio 13 tentatori e 13 tentatrici. Non sarà un reality, non ci saranno nomination né isole esotiche. Centrerei tutto sulla scoperta delle storie d’amore, dove i protagonisti devono misurarsi prima con se stessi e poi con gli altri, confermando o meno la solidità di rapporti che magari durano da 10 anni“.

Tra l’altro Maria mette a tacere le voci secondo le quali a Temptation parteciperebbe anche una nutrita rappresentanza dei suoi tronisti. “La storia dei tronisti non è vera“. Nessuna analogia con Uomini e donne: “E’ una trasmissione che mi diverte molto ma non sarà così. Non voglio la formula ‘Vedo l’addominale e cedo’, ma ’scopro altre persone e cerco di capire se ho la certezza di voler stare col mio partner’. Comunque Uomini e donne non andranno mai in prima serata, non è un programma adatto a quella fascia oraria“.

Quanto agli altri progetti, quasi scontato il ritorno di C’è posta per te. “Non mi è stato ancora detto nulla per l’anno prossimo, ma è normale. E’ un programma che mi costa molta fatica, un lavoro molto impegnativo. Per scegliere dieci storie vedo almeno 60 persone“. Maria De Filippi interviene anche sulla faccenda Bonolis: “Non penso che se venisse a mediaset ruberebbe spazi. C’è un libero mercato e libera trattativa. Le cifre che girano non so se siano vere. Ma non so neppure se Bonolis verrà a Mediaset. Mi sembra giusto che non vengano a dirlo a me“.

Amici, che tornerà la prossima stagione per il quinto anno, è stato un successo costante, culminato con il 35,31% di share della finalissima. Anche Piersilvio Berlusconi dice ‘grazie’ a Maria De Filippi. In una lettera inviata alla conduttrice e autrice di Amici, il vicepresidente Mediaset fa i complimenti a lei e alla sua squadra. “Complimenti Maria - scrive Berlusconi - Il risultato di Amici dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, la tua straordinaria capacità di inventare, costruire e condurre programmi. Non solo la tua conduzione di grande personalità garantisce sobrietà e qualità a tutti i prodotti che proponi al pubblico, ma sono l’impianto e l’accuratezza con cui hai costruito Amici che rappresentano un’autentica novità nel panorama televisivo italiano“.

Nella lettera Piersilvio Berlusconi sottolinea che il programma “E’ una vera scuola che forma talenti, che offre ai ragazzi una reale opportunità di crescita e trasmette al pubblico valori positivi: la gioia per i traguardi raggiunti grazie all’impegno, alla fatica, al sacrificio. E tutto questo produce, effetto per niente scontato, risultati d’ascolto assolutamente efficaci. Grazie, Maria - conclude - Un applauso a te e a tutta la tua squadra“.

(tratto da “TgCom” )