Questo sito contribuisce alla audience di

Iva chiama, Dolcenera non risponde

Con Baccini sarà solo una bella amicizia. Che ne penserà il loro manager?

Una settimana fa la Zanicchi ci andò giù pesante contro Dolcenera, non risparmiandole epiteti poco carini. A parer suo infatti, la cantautrice si sarebbe resa protagonista di una spregevole tattica di lancio per il nuovo disco in uscita, prendendosi gioco dei colleghi maschietti. Illudendo Simone prima e Baccini poi. Dolcenera ha preferito glissare sull’argomento.

Ma ecco uno stralcio dell’intervista di Libero a Dolcenera:

Capitolo Baccini. Questo amore era vero o finalizzato?
In un programma come quello, con le telecamere sempre puntate, inevitabilmente ti metti a nudo. Completamente. Non ci possono essere copioni o parti da recitare. Siamo stati veri, tutti e due. Anzi: sin troppo veri, sarebbe stato meglio stare più attenti. Il reality non perdona, viene tutto a galla.
Va bene, ma l’amore è sbocciato o no?
Io e Francesco ci sentiamo… Però secondo me è nata una straordinaria amicizia e basta. Niente di più da parte mia. Io ho una storia importante a cui non rinuncio. Anche se non posso negare che Francesco è una delle pochissime persone nella vita che incontri e con cui si instaura da subito un feeling allucinante. Se lo rivedessi tra 20 anni, per dire, so che sarebbe come se non ci fossimo mai lasciati.
Sì, però combinazione avete tutti e due lo stesso manager. E tutti e due avete tratto beneficio da questa storia chiacchieratissima
Ma, guarda, io ho firmato col suo manager una settimana prima di entrare a “Music Farm” e noi non ci conoscevamo assolutamente. Là dentro, in qualche modo, sapevamo di avere lo stesso management. Tant’è che io cercavo di fare tutto il possibile per tenerlo lì dentro, per non farlo andare fuori dalle righe. Lo facevo per la scuderia, insomma. Ma era tutto vero, niente di programmato. Non sono certo entrata con l’intenzione di…. Cioè mettere a nudo il carattere va bene, ma mai avrei voluto confessare di avere una storia che dura da 9 anni, per esempio, eppure ho dovuto farlo, proprio a causa di questa vicenda.
Che però vi ha regalato molta popolarità. D’altra parte un reality si fa per quello, no?
Quando mi è arrivata la proposta ho detto no. Perché era un reality e non avevo mai immaginato di farne uno. Ero consapevole dei miei difetti, sapevo che sarebbero venuti fuori. Anche i pregi, per carità, ma ovviamente mi preoccupavano soprattutto i difetti. Poi ho pensato che in un periodo come questo, in un’epoca di crisi per il settore musicale, un artista non può nascondersi o trincerarsi dietro un’immagine costruita, stare nell’ombra.

Capitolo Zanicchi. Iva Zanicchi ha detto che le tue lacrime erano fasulle e che tu e Francesco avete orchestrato un gran sceneggiato. Hai letto le sue dichiarazioni?
Ma, no, insomma, non proprio lette. Non so se ce l’ho ben presente…
Dai, su, che le hai lette.
E va beh. Iva è così, lei è istintiva. Però io non la vedo come una cattiveria, non so nemmeno quando l’ha rilasciata questa intervista, non so quanto è veritiera. Lei è impulsiva, irruenta, è vero, però non credo che abbia detto quelle cose là e in quei termini. Anche perché ci siamo viste, parlate… Non lo so, ma non ci credo.

Capitolo Simone. Non abbiamo ancora parlato di Simone, di questa presunta scena di sesso che ci sarebbe stata in bagno tra te e lui. Pantaloni abbassati…
Con Simone ci siamo visti anche dopo la fine del programma e ci siamo chiariti, perché comunque lì eravamo sotto pressione e quindi… Diciamo che c’è la volontà di entrambi di lasciare perdere tutto quello che c’era là dentro, perché era innaturale quella prigionia. Abbiamo estremizzato certe cose, certe emozioni, certe sensazioni.Ma vi sentite ancora? Ci sentiamo tutti e tutti stiamo cercando di dimenticare. Non è una cosa semplice quella che si è vissuta là dentro. È una costrizione fisica, già difficile per chiunque, poi tra artisti è ancora meno semplice.
Quindi non lo rifaresti?
Per come è andata a finire sì, dimenticando però quel che c’è stato nel mezzo. Siamo tutti privatissimi, te lo assicuro.