Questo sito contribuisce alla audience di

Vite spiate

Se non vi bastano le imprese degli inquilini del Gf, in rete impazza il reality-web "Vite spiate". Il premio? Un contratto con Lele Mora.

Se non vi soddisfa seguire le peripezie di Man Lo (la cinese tutto pepe della nuova edizione del GF) o delle massime del ciociaro Fabiano (altro inquilino della casa), vi consiglio la visione dell’internettiano “Vite Spiate”.

Sette concorrenti, ai quali presto dovrebbe aggiungersene un ottavo, danno vita a quel che ogni voyeur cerca da un reality casalingo, ossia il nulla più totale. Quel che balza immediatamente all’occhio dello spettatore è la bonaria sfacciataggine con cui Erika e colleghe si mostrano come mammà le concepì. Le docce da spogliatoio di campetto di periferia sono infatti dotate di videocamere e sono di gran lunga le più cliccate dell’intera mappa casalinga (chissà come mai?).

Il vincitore di questo fantomatico reality si aggiudicherà un bel contrattino con la scuderia di Lele Mora, ma per il momento non si capisce in quale modo funzioni la gara. Ci saranno nomination? Prove settimanali? Capanne masai?

Per il momento nulla di tutto ciò, bensì l’utente è libero di interagire con i protagonisti tramite una chat. Tra i concorrenti del reality figurano: l’ex corteggiatrice di “Uomini e donne” e modella Yeva, Vanila, Erika, Emily, Andrea, Mirko e Rudy.

Nei prossimi giorni seguiremo il reality-web sulle frequenze di Radio Playa.