Questo sito contribuisce alla audience di

Buona Domenica Style

Claudio Lippi lancia la campagna «Spegni la tv delle volgarità» chiedendo ai telespettatori di spegnere i televisori per un minuto ogni domenica pomeriggio. Silvia Toffanin polemica contro le generose scollature di Sara Varone ed Elisabetta Gregoraci ree di gonfiarsi il balconcino con l'ausilio del magico push up. Ce l'hanno tutti con "Buona domenica"! Prendo la tetta al balzo, ehm scusate volevo dire la palla, per dirvi la mia.

In questo post dello scorso 25 settembre vi presentai la nuova domenica televisiva italiana. Armati di entusiasmo e di tanta pazienza constatammo che, in verità, di nuovo in “Buona Domenica” ci sarebbe stato ben poco: dal solito Costanzo, benchè ridotto (non nel fisico ma nella durata), sempre iper-criticone di fronte a Mamma Rai alla solita e massiccia presenza di concorrenti dei reality in auge. Dalla consueta ed immancabile presenza di donnine prive di talento, ma dalle grandi poppe ben in vista, agli usuali squallidi giochetti, talmente spiritosi da far rabbrividire persino un felino in calore.

 

A distanza di un mese e mezzo ne sono successe di tutti i colori. Prima i celebri litigi tra Sgarbi e la Mussolini, poi quelli tra Sgarbi e Rocco Casalino (chi????), fino ad arrivare alla riesumazione di Zequila (un uomo, un perchè) ed infine all’addio di Claudio Lippi, dopo lunghi anni di militanza. Indubitabilmente sarò riuscito a dimenticare almeno un’altra dozzina di “pest moments” come questi, ma come è noto non amo molto quel tipo di pomeriggio domenicale. Tra quelli presi in esame però, quello che mi appassiona di più è quello di Lippi.

 

Sono convinto che il 2006 sia decisamente l’anno dei Lippi: la vittoria della coppa del mondo di calcio targata Marcello Lippi e quella della coppa e del salame vinti dal mio amico trasteverino Mario Lippi all’ultima Sagra del Maiale di Ceprano durante il noto gioco del coniglio non fanno altro che testimoniarlo. Perciò intendo dare spazio all’iniziativa di Claudio Lippi, “Spegni la tv della volgarità“. Per aiutare il presentatore-pentito a diffondere l’iniziativa (cominciata ieri, in contemporanea con la messa in onda della trasmissione della Perego) non dovete fare altro che collegarvi al sito: http://www.claudiolippiunminuto.com/ e seguire le istruzioni. Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.