Questo sito contribuisce alla audience di

André De La Roche e il Balletto di Roma in Don Chisciotte

Mascalucia, Parco Trinita’ Manenti Giovedì 18 agosto 2005, ore 21.30

L’agile e flessuoso André De La Roche, ballerino di origine corso-vietnamita di adozione americana, sarà a Mascalucia con il Balletto di Roma, giovedì 18 agosto alle ore 21.30.

Sul palcoscenico sotto le stelle del Parco Trinità Manenti, De La Roche interpreterà Don Chisciotte ovvero storia del cavaliere della fantasia, la storia, liberamente tratta dal romanzo di Cervantes, del gentiluomo di campagna che avendo letto molti libri di avventure cavalleresche vi si immedesima a tal punto da perdere il senno. Le coreografie e il soggetto dello spettacolo, con la collaborazione al progetto drammaturgico di Silvia Poletti, portano la firma di Milena Zullo. “Don Chisciotte – spiega la coreografa - compare nelle pagine del romanzo già adulto, un uomo a metà del percorso; egli è imbevuto di racconti cavallereschi e folgorato dall’idea di vivere e percorrere il mondo galoppando su quei valori, per celebrarli, per celebrarsi, ma ancor più per celebrare Dulcinea, dama tra le dame, costruzione ideale di una femminilità da proteggere e innalzare. I grandi valori del mondo cavalleresco vengono a contatto con la realtà degenerata del tempo in cui egli vive e le tinte assumono i colori della fragilità umana. Il racconto del mito è un racconto orizzontale, è un viaggio di fantasia; Don Chisciotte non cresce, non diviene, egli è già! Unicamente veste la realtà con i suoi panni e con la forza del suo pensiero immaginifico la trasforma. Sancio, uomo semplice e concreto più di ogni altro è reale e nella concretezza del suo agire, abbracciando quel mondo di fantasie e di aneliti, finisce per essere l’alter ego del nostro Cavaliere. Il popolino mette al centro delle proprie risa il nostro cavaliere, si pente a tratti, lo coinvolge nel gioco popolare. Don Chisciotte, folle per gli altri, ebbro di fantasia, lo renderà sempre più umano, sempre meno maschera grottesca. Come egli cede, gli altri corrono in soccorso, a loro modo, con superficialità, e Sancio, fra gli altri, volendolo “contento”, finisce per fornirgli una finta Dulcinea. Con tale gesto lo tradisce. Così muore Don Chisciotte, si spegne di dolore.

Si accende il mito: Don Chisciotte tra tutti Cavaliere della Fantasia.

La tournée di De La Roche e del suo Don Chisciotte proseguirà, venerdì 19 agosto, al Teatro Verdura di Palermo.

Le categorie della guida