Questo sito contribuisce alla audience di

MAD IN SICILY FESTIVAL

SABATO 13 SETTEMBRE 2008 PEGASO CLUB, CATANIA ORE 22,00

La leggenda elettronica John Acquaviva, Bloody Beetroots, italiani in ascesa reclutati persino per la colonna sonora della nuova edizione di CSI Miami, e l’inventore della jungle General Levy: sono loro i nomi di punta della prima edizione di Mad in Sicily Festival (www.madinsicily.com), che si terrà Sabato 13 Settembre presso il club Pegaso a Catania (inizio previsto per le 22,00; biglietti in prevendita a prezzo ridotto presso Caffè Neva, Tel. 095.315545).

Gli altri protagonisti, divisi su due palchi, sono Blatta & Inesha, i giapponesi Tech Riders, l’italiano di stanza a Londra Riva Starr, Remo, dj Afghan & Soullee B; e le migliori promesse elettroniche siciliane, da Sabotage a Godzilla, Soggiu, Hangar, Indipendance Sound System.

Mad in Sicily Festival è la naturale evoluzione dell’omonima one night, ideata e organizzata dai dj e produttori Blatta & Inesha insieme al promoter Gianluca Runza (Soda Elettrica) e i Mercati Generali di Catania, che mensilmente la ospita da due anni. One night che è diventata uno degli appuntamenti di spicco dell’intera scena nazionale, con gli occhi puntati persino da parte delle riviste specializzate europee.

“In questi due anni, la one night è cresciuta in maniera esponenziale, andando ben oltre le nostre aspettative”, ci dicono, “così c’è sembrato opportuno e divertente provare a far crescere il giocattolo, e l’unica maniera era trasformarlo per una volta all’anno in un Festival. Il party nel solito formato da club andrà comunque avanti: quello resta la nostra base, il punto da dove tutto è cominciato. E poi ci divertiamo un sacco ogni volta, noi e la gente.”

Due anni che hanno visto crescere l’importanza e le attenzioni, da parte del pubblico e degli addetti ai lavori (dj, produttori, stampa specializzata, promoter ecc.), nei confronti di una realtà assolutamente legata alla Sicilia eppure in grado di esprimere stimoli culturali e linguaggi generazionali comuni al sentire dei ragazzi e delle ragazze di ogni parte del mondo.

Mad in Sicily è stata in grado di far ballare migliaia di persone, con una media in due anni di 1200 presenze a sera.

Puntando su una realtà legata all’odierna musica dance: elettronica e realizzata da dj e produttori che in tutto il mondo abbiamo imparato a chiamare “non musicisti”. Dove i giradischi e lo studio di registrazione sono diventati veri e propri strumenti subentrando ai tradizionali chitarra, basso, voce, batteria e la creatività ha preso il posto dell’uso secondo tradizione. Dove i dj coi loro dischi non sono più, per le loro qualità tecniche e per il loro grado di inventiva e immaginazione della costruzione, dei semplici e banali juke-box umani, ma dei veri e propri musicisti e artisti.

L’autorevole rivista specializzata inglese DJ Mag (un’autorità nel mondo per quanto riguarda la musica elettronica e da club), così come tutte le riviste specializzate italiane hanno dedicato più volte attenzioni e articoli alla serata e ai suoi dj resident, Blatta & Inesha, ormai realtà riconosciuta e apprezzata anche oltre i confini nazionali.

CIRCUS STAGE

JOHN ACQUAVIVA (CANADA)

THE BLOODY BEETROOTS (ITALIA)

TECH RIDERS (GIAPPONE)

RIVA STARR (UK/ITALIA)

BLATTA & INESHA (ITALIA)

HANGAR (ITALIA)

POOL STAGE

GENERAL LEVY+DJ AFGHAN+SOUL BOY (UK/ITALIA)

REMO (ITALIA)

GODZILLA (ITALY)

SOGGIU (ITALY)

SABOTAGE (ITALIA)

INDIPENDANCE SOUND SYSTEM (ITALIA)

Visuals: Vj Kar

Le categorie della guida