Questo sito contribuisce alla audience di

David 2010: L'uomo che verrà di Giorgio Diritti

Il film è stato premiato al festival David di Donatello 2010 lo scorso 7 maggio 2010 come Miglior Film, Miglior Produttore e Miglior Fonico di Presa Diretta.

l uomo che verrà “L’uomo che verrà” è un lungometraggio del 2009 diretto da Giorgio Diritti(1959). Il film è stato premiato al festival David di Donatello 2010 lo scorso 7 maggio 2010 come Miglior Film, Miglior Produttore e Miglior Fonico di Presa Diretta. Presentato anche al Festival Internazionale del Film di Roma ha portato a casa il Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio d’Argento, il Premio Marc’Aurelio d’Oro del pubblico al Miglior Film e il Premio La meglio gioventù.

Il regista italiano ha esordito nei lungometraggi nel 2005 con il film “Il vento fa il suo giro”.

“L’uomo che verrà” è ambientato nel 1944 e tratta degli eventi precedenti alla strage di Marzabotto. Particolare la scelta dell’io che guarda gli eventi: gli occhi di una bambina di soli otto anni. Il film è stato girato in provincia di Siena ed in provincia di Bologna.

Il film vede la bimba Martina(interpretata da Greta Zuccheri Montanari) che vive con i genitori sull’Appennino emiliano nell’inverno del 1943-1944. Martina ha smesso di parlare da quando è morto il suo fratellino, per questo motivo è presa in giro dai suoi coetanei.

Ma il suo sguardo è penetrante, e si nota come l’arrivo della guerra, di un numero maggiore di tedeschi e di partigiani porta angoscia. Quando la madre di Martina, Lena(interpretata da Maya Sansa) resta nuovamente incinta, tutto si intensifica.

Le vicende della guerra si congiungono con quelle della quotidianità: la prima comunione, i primi amori dei giovani, il macello del maiale, le ceste intrecciate, il bucato.

Il fratellino nasce, ma arrivano le truppe SS per un feroce rastrellamento che verrà ricordato come la strage di Marzabotto. Sangue e omicidi, Martina riesce a sopravvivere ed a recuperare il fratellino. Film eccelso, drammatico e toccante.

Nel cast: Maya Sansa, Alba Rohrwacher, Claudio Casadio, Greta Zuccheri Montanari, Maria Grazia Naldi, Stefano Bicocchi, Orfeo Orlando, Eleonora Mazzoni, Diego Pagotto, Bernardo Bolognesi, Stefano Croci, Zoello Gilli, Timo Jacobs, Germano Maccioni, Raffaele Zabban.

Durata 117 minuti. Prodotto da Aranciafilm e Rai Cinema. Distribuito da Mikado Film.

Trailer: