Questo sito contribuisce alla audience di

Elia Suleiman e Il tempo che ci rimane, 2009

Il film verrà proiettato nelle sale italiane domani 4 giugno 2010 proprio in un momento critico per i palestinesi ed in un momento di rabbia europea verso Israele.

il tempo che ci rimane “Il tempo che ci rimane” è una pellicola del 2009 diretta da Elia Suleiman. Il regista palestinese ha esordito nel 1993 con “La guerra del Golfo…e dopo”, nel 1996 “Cronaca di una sparizione”, nel 1997 “Guerra e pace a Vesoul”, nel 1999 “Cyber Palestine”, nel 2002 “Intervento divino”.

Titolo originale: “The time that remains”. Presentato al Festival di cannes 2009. Un’impronta comica su dei fatti tragici.

“Il tempo che ci rimane” è diviso in quattro episodi e racconta la storia della famiglia dello stesso regista. La narrazione inizia nel 1948 e termina ai nostri giorni. Il film riprende molto delle pagine del diario del padre del regista, Fuad (interpretato da Saleh Bakri).

Il padre si è unito alla resistenza nel 1948. Oltre al diario si prendeno in considerazione anche le lettere inviate dalla madre del regista a tutti i parenti che non potevano restare in patria e che furono costretti all’esilio.

Altro elemento da prendere in considerazione per la costruzione della pellicola e della sceneggiatura scritta dallo stesso regista è proprio la sua personale memoria: i suoi ricordi sui suoi famigliari. È la vita quotidiana che viene raccontata, la vita dei palestinesi che restarono in Israele e che furono chiamati “Arabi Israeliani”, una vita di emarginati, da stranieri in quella che prima era la propria patria.

Il film verrà proiettato nelle sale italiane domani 4 giugno 2010 proprio in un momento critico per i palestinesi ed in un momento di rabbia europea verso Israele. Dobbiamo tutti riflettere sul nostro benessere di vita cercando però di aiutare anche coloro che diversamente da noi non hanno libertà d’espressione e purtroppo di vita.

Nel cast: Elia Suleiman, Saleh Bakri, Ali Suliman, Amer Hlehel, Menashe Noy, Nati Ravitz, Lotuf Neusser, Avi Kleinberger, Ziyad Bakri, Ehab Assal, Alon Leshem, Lior Shemesh, Daniel Bronfman.

Durata 105 minuti. La fotografia è stata curata da Marc-Andrè Batigne. Prodotto da Nazira Films, Corniche Pictures, France 3 Cinéma, Artemis Production, BIM Distribuzione, Louverture Films. Distribuito da BIM Distribuzione.

Trailer: