Questo sito contribuisce alla audience di

Vincent Patar, Stephane Aubier e Panico al villaggio, 2009

Il metodo utilizzato è molto retrò in quanto i personaggi sono pupazzetti di plastica simili a vecchi soldatini, privi di fluidità di movimento. Le scene sono un mix di collage ed animazione.

panico al villaggio “Panico al villaggio” è un film d’animazione del 2009 diretto da Vincent Patar e Stephane Aubier.

Un film di animazione contro quella tendenza di 3D che sta riempiendo il panorama cinematografico. L’utilizzo di questa forma arcaica quale lo stop motion è una profonda scelta artistica ed i due registi belgi non sono gli unici.

Il metodo utilizzato è molto retrò in quanto i personaggi sono pupazzetti di plastica simili a vecchi soldatini, privi di fluidità di movimento.

Le scene sono un mix di collage ed animazione. Il film è uscito nelle sale cinemtografiche italiane il 25 giugno 2010.

Titolo originale: “Panique au village”. In “Panico al villaggio” come protagonisti troviamo un cowboy e un indiano. Il cowboy e l’indiano sono veri protagonisti nel trovarsi in guai. Non possono aver un’idea che subito ogni cosa che fanno diviene un disastro che in breve sembra un vero e proprio caos.

Il cowboy e l’indiano decide a preparare un regalo di compleanno per un loro caro amico, il cavallo, ne combineranno una delle loro e il barbecue che il cavallo avrebbe voluto montare da solo.

Cowboy, indiano e cavallo si ritroveranno ad affrontare una miriade di situazioni complesse e divertenti per i piccoli spettatori.

Durata 1 ora e 15 minuti. La sceneggiatura è stata scritta da Stefane Aubier, Vincent Patar, Vincent Tavier, Guillaume Malandrin. Distribuito da Nomad Film.

Trailer: