Questo sito contribuisce alla audience di

Domani 29 ottobre new entry al cinema

“Post Mortem” diretto da Pablo Larrain. Nel cast troviamo Alfredo Castro, Antonia Zegers, Jaime Vadell, Amparo Noguera, Marcelo Alonso. Durata 98 minuti. Prodotto in Cile, Messico, Germania. Genere Drammatico.

post mortem Domani venerdì 29 ottobre 2010 ci saranno delle belle novità al cinema, alcune pellicole che da tempo vengono pubblicizzate sul web e che in America hanno già avuto un notevole successo.

Settimana di fuoco insomma con l’uscita di ieri, mercoledì 26 ottobre, di “Maschi contro femmine”.

Nelle new entry troviamo ben 3 film d’animazione per ragazzi. Le new entry sono:

- “Salt” diretto da Phillip Noyce. Nel cast troviamo la bella Angelina Jolie, Liev Schreiber, Chiwetel Ejiofor, Daniel Olbrychski, Andre Brangher. Prodotto in USA. Thriller vietato ai minori di 13 anni, della durata di 100 minuti.

- “Winx Club 3D – Magica avventura” diretto da Iginio Straffi. Nel cast troviamo Letizia Ciampa, Perla Liberatori, Domitilla D’Amico, Ilaria Latini, Gemma Donati. Genere animazione per ragazzi della durata di 87 minuti. Prodotto in Italia.

- “Post Mortem” diretto da Pablo Larrain. Nel cast troviamo Alfredo Castro, Antonia Zegers, Jaime Vadell, Amparo Noguera, Marcelo Alonso. Durata 98 minuti. Prodotto in Cile, Messico, Germania. Genere Drammatico.

- “Il regno di Ga’Hoole – La leggenda dei guardiani” diretto da Zack Snyder. Nel cast troviamo Jim Sturgess, Ryan Kwanten, Helen Mirren, David Wenham, Anthony LaPaglia. Prodotto in Usa e Australia. Genere animazione per bambini. Durata 97 minuti.

- “L’illusionista” diretto da Sylvain Chomet. Nel cast troviamo Jean-Claude Donda, Edith Rankin, Jil Aigrot, Didier Gustin, Frédéric Lebon. Prodotto in Gran Bretagna e Francia. Genere Animazione per bambini. Durata 80 minuti circa.

- “Mammuth” diretto da Benoit Delepine. Nel cast troviamo Gérard Depardieu, Yolande Moreau, Isabelle Adjani, Benoît Poelvoorde, Blutch. Commedia della durata di 92 minuti prodotta in Francia.

Trailer
“Post Mortem”: