Questo sito contribuisce alla audience di

COME RICONOSCERE IL REIKI BUONO?

COME RICONOSCERE IL REIKI BUONO? E' una domanda che molto spesso mi sono sentita rivolgere.

Non esiste un ReiKi buono, esiste ReiKi, il sistema per riconnettere l’energia universale con quella vitale umana.

E’ così, che lo si creda o no.

Provare per credere, recitava una vecchia reclame!

Tornando alla domanda frequente, la mia risposta frequente è: si può riconoscere il “ReiKi buono” con il buon senso.
Come si riconosce il “buon panettiere”, il “buon amico”, il “buon dentista”.
Osservando e ascoltando le proprie sensazioni.

In effetti ReiKi non ha controindicazioni, non ha ripercussioni malefiche se non viene fatto al meglio.
La peggior cosa che può capitare è quella di … non sentire niente.

Siete mai andati da un’estetista, convinti che vi avrebbe fatto dimagrire? Ci avete investito parecchi denari, magari.
Magari la stessa estetista ha sostenuto la vostra idea di poter dimagrire con i suoi servigi.
Poi non avete perso che, magari, solo un chiletto.

Oppure ci siete andati, avete impostato un buon rapporto cliente-professionista, avete ricevuto gli stimoli giusti per cambiare le abitudini dannose al vostro peso forma e avete ottenuto un risutato buono, avete perso 7 chili e ritrovato forma e energia?

E’ così, amici.

 

Per quanto sarebbe bello, far dipendere dagli altri l’esito positivo di imprese impegnative che ci sembrano irraggiungibili, DIPENDE SEMPRE DA NOI.

 

A meno che non siamo persone profondamente disturbate, incapaci di intendere e volere, i rapporti e le scelte che compiamo sono NOSTRE.

 

Certo, se uno mi promette di dimagrire 10 kg. senza batter ciglio mi inganna.
E’ certo però che se io ci voglio credere HO LA MIA RESPONSABILITA’ in questo.

 

Non stigmatizzate in ReiKi i mali di un modo di vivere, generalizzato, basato sul fare tutto in fretta!
Sul fregare tutti, sull’approfittarsi, sul manipolare.

 

Ci sono ancora, e sono tante, persone che vivono in modo etico, che agiscono nel bene, che possono e vogliono trasmettere metodi, sistemi, tecniche ed esperienze capaci di migliorare il nostro vivere.

Se non credete che ReiKi faccia per voi lasciate, a chi lo usa con soddisfazione e successo, il diritto di usarlo SENZA DOVERSI GIUSTIFICARE.

 

Sappiate riconoscere il truffatore dall’onesto.

 

Professionisti (medici, psicologi, fontanieri, estetisti, carrozzieri …) che hanno, a causa della propria disonestà e impreparazione, provocato danni più o meno gravi ai propri clienti ce ne sono, ce ne saranno sempre.

 

Per fortuna sono di più quelli che, con onestà e capacità offrono buoni servizi.

Essere attenti a ciò che ci accade intorno e vivi, aiuta anche a smascherare i disonesti!

Prendiamoci tutti questo impegno: QUI E ORA non è solo un brandello di filosofia orientale!

Buona giornata e buona Vita!

Silvia S.P.

Argomenti