Questo sito contribuisce alla audience di

La Basilica di S. Nicola da Tolentino (MC).

La comunità dei Padri Agostiniani oggi.

La Comunità dei Padri Agostiniani oggi

Il convento di S. Nicola rappresenta da sempre uno dei punti di riferimento più importanti non solo per le Marche ma per tutto l’Ordine Agostiniano, in quanto la figura dei Santo tolentinate ha illuminato con la santità e i miracoli i primi secoli della storia agostiniana. L’Ordine, formatosi ufficialmente nel 1256, si richiama ai principi della vita monastica e della spiritualità enunciati da S. Agostino (354-430).

La Comunità di S. Nicola, impegnata nella custodia e promozione del Santuario, cura in modo particolare la liturgia, la predicazione, l’amministrazione dei Sacramenti - soprattutto la Confessione -, la direzione spirituale e l’accoglienza dei pellegrini.

Le feste principali sono quelle di “Pane e pesce” (quarta domenica di Quaresima), legata alla tradizione dei “Panini di S. Nicola”, della festa liturgica del Santo (10 settembre) e soprattutto del “Perdono” (domenica successiva), in cui i devoti possono lucrare l’indulgenza Plenaria. La Comunità agostiniana cura la formazione dei giovani e l’accoglienza vocazionale.

Recentemente lo studio si è esteso alle discipline collaterali - la storia e l’arte - rilanciando la Biblioteca Egidiana e costituendo il Centro Studi “Agostino Trapè”. Il Centro organizza convegni, cura la pubblicazione di qualificate monografie e collabora con studiosi e laureandi nel campo della ricerca storica e storico-artistica provenienti da numerose Università.

Sempre nel campo degli studi, negli ultimi decenni ha trovato collocazione presso la Comunità di Tolentino la Redazione dell’Opera Omnia di S. Agostino in edizione latino-italiana, giunta al 44′ volume e prossima ormai alla sua conclusione.

src="http://www.sannicola.sinp.net/Basilica/Frati.gif" width="238" height="169" alt="Frati">