Questo sito contribuisce alla audience di

4 - VIVERE LA SETTIMANA SANTA

Veglia Pasquale e Giorno di Pasqua.

La speranza della Chiesa nella notte pasquale è fondata sulle promesse di Dio e viene ravvivata dalla lettura di queste promesse con i testi che parlano di Abramo, dell’Esodo e della Terra promessa.

Il vegliare acquista, in questo clima, il valore simbolico dell’attesa della venuta del Signore.

La ragione del carattere notturno di questa celebrazione sta nel significato del passaggio dalle tenebre alla luce come passaggio di Israele dalla schiavitù alla libertà, passaggio di Cristo dalla morte alla vita gloriosa, passaggio dei credenti in Cristo dalla morte del peccato alla vita divina.

Quattro sono i momenti in cui è divisa questa celebrazione:
Liturgia della luce
(Benedizione del fuoco, preparazione del cero, processione, annunzio pasquale)
Liturgia della Parola
(Sono proposte nove letture, ma di solito se ne leggono cinque)
Liturgia Battesimale
(Canto delle Litanie dei Santi, Preghiera di benedizione dell’acqua battesimale, celebrazione di eventuali Battesimi).
Liturgia Eucaristica.
Il giorno di Pasqua si celebra l’evento pasquale come giorno di Cristo Signore.

Le letture accentuano il valore sacramentale della celebrazione della Pasqua che partecipata fa entrare in una condizione di vita nuova.