Questo sito contribuisce alla audience di

1 - Letture di domenica 2 dicembre 2001

Prima domenica di Avvento. Prima lettura: Isaia 2,1-5. Salmo responsoriale: dal Salmo 121.

PRIMA LETTURA

DAL LIBRO DEL PROFETA ISAIA

Visione di Isaia, figlio di Amoz, vide riguardo a Giuda e a Gerusalemme.

Alla fine dei giorni,

il monte del tempio del Signore

sarà eretto sulla cima dei monti

e sarà più alto dei colli;

ad esso affluiranno tutte le genti.

Verranno molti popoli e diranno:

«Venite, saliamo sul monte del Signore,

al tempio del Dio di Giacobbe,

perché ci indichi le sue vie

e possiamo camminare per i suoi sentieri».

Poiché da Sion uscirà la legge

e da Gerusalemme la parola del Signore.

Egli sarà giudice fra le genti

e sarà arbitro fra molti popoli.

Forgeranno le loro spade in vomeri,

le loro lance in falci;

un popolo non alzerà più la spada

contro un altro popolo,

non si eserciteranno più nell’arte della guerra.

Casa di Giacobbe, vieni,

camminiamo nella luce del Signore.

Parola di Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Rit. Andiamo con gioia incontro al Signore.

Quale gioia, quando mi dissero:

«Andremo alla casa del Signore».

E ora i nostri piedi si fermano

alle tue porte, Gerusalemme!

Rit.

Là salgono insieme le tribù,

le tribù del Signore,

secondo la legge di Israele,

per lodare il nome del Signore.

Là sono posti i seggi del giudizio,

i seggi della casa di Davide.

Rit.

Domandate pace per Gerusalemme:

sia pace a coloro che ti amano,

sia pace sulle tue mura,

sicurezza nei tuoi baluardi.

Rit.

Per i miei fratelli e i miei amici

io dirò: «Su di te sia pace!».

Per la casa del Signore nostro Dio,

chiederò per te il bene.

Rit.