Questo sito contribuisce alla audience di

Il tempo di Avvento

Domenica 1° dicembre inizia il tempo di Avvento, un tempo forte dell'anno liturgico, un tempo di preparazione alla venuta di Gesù Cristo. Quest'articolo ne descrive il significato profondo in modo che tutti i cattolici possano vivere questo tempo nella maniera migliore.

Avvento significa “venuta”.
Nella strutturazione attuale dell’anno liturgico è il tempo di preparazione al Natale, in cui si celebra la venuta di Cristo nella storia; tale celebrazione mira a cogliere i segni della sua continua presenza.

Il tempo di Avvento, che nella liturgia romana attuale consta di quattro domeniche, delinea questo cammino per la comunità cristiana: partendo dalla condizione presente della Chiesa, situata dopo la venuta di Cristo nel Natale di circa 2000 anni fa, ma ancora in attesa della sua venuta definitiva alla fine del mondo, ogni comunità è invitata a riconoscere le attese dell’umanità, in modo da celebrarne, nell’oggi natalizio l’adempimento in Cristo.

In tal modo il periodo dell’Avvento risulta assai impegnativo per la Chiesa, in quanto la responsabilizza nella missione. Per assolvere questo compito ogni comunità si lascia guidare dai profeti, in particolare da Isaia e Giovanni Battista, il quale ha preparato la via a Cristo Signore.

Vivendo l’Avvento, la Chiesa non solo dà consistenza storica all’attesa della celebrazione natalizia, perché non sia meramente rievocativa o folcloristica, ma anche affretta la venuta del Regno di Dio, mentre vigila nell’attesa.

Link correlati