Questo sito contribuisce alla audience di

2 - Letture di domenica 1 dicembre 2002

Seconda lettura: 1Corinzi 1,3-9. Vangelo: Marco 13,33-37.

SECONDA LETTURA

Dalla prima lettera di san Paolo

apostolo ai Corinzi

Fratelli, grazia a voi e pace da Dio Padre nostro e dal Signore

Gesù Cristo.

Ringrazio continuamente il mio Dio per voi, a motivo della

grazia di Dio che vi è stata data in Cristo Gesù, perché in lui

siete stati arricchiti di tutti i doni, quelli della parola e

quelli della scienza.

La testimonianza di Cristo si è infatti stabilita tra voi così

saldamente, che nessun dono di grazia più vi manca, mentre

aspettate la manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo.
Egli vi confermerà sino alla fine, irreprensibili nel giorno

del Signore nostro Gesù Cristo: fedele è Dio, dal quale siete

stati chiamati alla comunione del Figlio suo Gesù Cristo,

Signore nostro!

Parola di Dio

VANGELO

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “State attenti,

vegliate, perché non sapete quando sarà il momento preciso. È

come uno che è partito per un viaggio dopo aver lasciato la

propria casa e dato il potere ai servi, a ciascuno il suo

compito, e ha ordinato al portiere di vigilare.

Vigilate dunque, poiché non sapete quando il padrone di casa

ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o

al mattino, perché non giunga all’improvviso, trovandovi

addormentati.

Quello che dico a voi, lo dico a tutti: Vegliate!”

Parola del Signore