Questo sito contribuisce alla audience di

DAL LIBRO DELLA SAPIENZA

Cap. 15 vers. 1-6. Israele non è idolatra

Ma tu, nostro Dio, sei buono e fedele,
sei paziente e tutto governi secondo misericordia.
Anche se pecchiamo, siamo tuoi,
conoscendo la tua potenza;
ma non peccheremo più, sapendo che ti apparteniamo.
Conoscerti, infatti, è giustizia perfetta,
conoscere la tua potenza è radice di immortalità.
Non ci indusse in errore
né l’invenzione umana di un’arte perversa,
né la sterile fatica dei pittori,
immagini deturpate di vari colori,
la cui vista provoca negli stolti il desiderio,
l’anelito per una forma inanimata di un’immagine morta.
Amanti del male e degni di simili speranze
sono coloro che fanno, desiderano e venerano gli idoli.