Questo sito contribuisce alla audience di

La Trasfigurazione

Venerdì 6 agosto la Chiesa Cattolica celebra la festa della Trasfigurazione del Signore.

TrasfigurazioneLa “Trasfigurazione” è un episodio evangelico della vita di Gesù, raccontato da tutti e tre i Vangeli sinottici.

L’evangelista Luca, così racconta la vicenda della trasfigurazione di Gesù, nel capitolo 9 del suo Vangelo:

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare.
Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elia, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme.
Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!».
Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che aveva­no visto.

Trasfigurazione significa quindi “cambiare aspetto” e si riferisce al fatto che Gesù, sotto gli occhi di tre suoi discepoli “cambiò aspetto” e divenne “sfolgorante”. Secondo Anastasio sinaita, il Signore si trasfigurò davanti ai discepoli per “mostrare il fulgore della sua divinità e così offrire loro un’immagine prefigurativa del regno dei cieli”.

Quindi, più che di “cambiamento d’aspetto”, nella festa della Trasfigurazione si celebra una sorta di ulteriore epifania: è Gesù che si manifesta pienamente ai discepoli nello splendore della vita divina che è in lui.

Il monte su cui avvenne la trasfigurazione non è nominato nei Vangeli, ma secondo una tradizione antichissima (attestata già nel IV secolo) si tratta del Monte Tabor. Si tratta di un colle della Galilea, rotondeggiante ed isolato, che si innalza per circa 600 metri sul livello delle valli circostanti. Lì sorge una basilica in ricordo dell’episodio.

La festa della Trasfigurazione, di antica origina nella Chiesa d’Oriente, fu estesa all’Occidente e inserita nel Calendario liturgico Romano nel 1456 da Papa Callisto III in ricordo della vittoria sui Turchi di quello stesso anno.

L’episodio della Trasfigurazione è stato oggetto di numerosissime opere d’arte e raffigurazioni da parte di artisti e pittori. Tra le più famose, si ricorda la Trasfigurazione dipinta da Raffaello.

—————————–

Il 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del Signore

Il 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del Signore Il 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del Signore Il 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del SignoreIl 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del Signore Il 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del Signore Il 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del SignoreIl 6 agosto è la festa della Trasfigurazione del Signore