Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • La soave bellezza di Melozzo da Forlì

    Sino a giugno i Musei San Domenico di Forlì ospitano una ricca rassegna dedicata a Melozzo degli Ambrogi (1438-1494), maestro della pittura rinascimentale alla corte di papa Sisto IV. E' l'occasione giusta per riscoprire questa grande figura artistica del secondo Quattrocento, perfetto trait d'union tra gli esperimenti visivi di Piero della Francesca e la raffinata eleganza di Raffaello.

  • L'elegante brutalità del Pollaiuolo

    Insieme al fratello Piero, Antonio Pollaiuolo (c. 1433-1498) impose una piccola rivoluzione nella pittura fiorentina di metà Quattrocento, spingendola verso un classicismo più realistico ed aggraziato. Tuttavia la forma raffinata non nascose comunque una certa brutalità nelle sue opere, forse dovuta alle proprie modeste origini sociali.

  • La Guerra del Sale

    Provocata dalle eccessive ambizioni di Girolamo Riario, nipote di papa Sisto IV, la Guerra del Sale tra Venezia e Ferrara (1482-84) rischio' di alterare l'equilibrio politico tra i vari stati italiani, gettando l'intera penisola in un conflitto generale dagli esiti imprevedibili. Alla fine, pero', l'impegno diplomatico dei Medici ebbe ragione degli smodati appetiti papali, ristabilendo lo status quo precedente alla controversia.

  • Il pittore del Papa

    Attivissimo soprattutto a Roma ed Urbino, Melozzo da Forli' (1438-1494) fu uno degli artisti piu' dotati della sua generazione, capace di influenzare con la bellezza esemplare delle sue opere persino grandi personalità pittoriche come Raffaello e Michelangelo. Eppure oggi pochi lo ricordano, per via della disgraziata perdita di molti suoi lavori avvenuta nel corso delle ricorrenti ristrutturazioni dei Palazzi Vaticani.

  • La congiura dei Pazzi (2)

    Come riusci' Lorenzo de' Medici a sfuggire ai pugnali dei cospiratori? E perchè il complotto dei Pazzi falli' cosi' miseramente?

  • La congiura dei Pazzi (1)

    Chi voleva uccidere Lorenzo de' Medici? E perchè?

Le categorie della guida