Questo sito contribuisce alla audience di

Come funziona una ESCO

Una spiegazione semplice semplice di come funziona una ESCO

Una ESCO, Energy Service Company, altro non è che una società che intende guadagnare sfruttando il giacimento nascosto nella scarsa efficienza dei sistemi energetici che soprattutto nel settore produttivo giacciono inutilizzati.
Per poter sfruttare questi giacimenti altro non chiede che il consenso di chi fino ad allora a proprie spese li getta (letteralmente) al vento.

In pratica una ESCO opera in questo modo.

Punto uno - Fa una valutazione dell’efficienza energetica del sistema (fabbrica, albergo, edificio adibito ad ufficio…), e valuta gli interventi possibili per migliorarla.Nel contempo si valuta quelli che sono i costi energetici del sistema prima dei miglioramenti.

Punto due - A proprie spese, si proprio così, di tasca sua, la ESCO realizza gli interventi necessari per conseguire il miglioramento di efficienza.

Punto tre - Viene remunerata semplicemente con il risparmio che ottiene sui costi della bolletta energetica del sistema in oggetto per un certo numero di anni.

In soldoni:

Il sistema prima dell’intervento spendeva 1.000 Euro al mese di bolletta energetica.

Dopo l’intervento spende 700 Euro al mese.

Alla ESCO spettano i 300 Euro di risparmio per 7, 8 anni (dipenderà dallo specifico accordo).

Società che operano in questo modo esistono da anni, ma solo ora finalmente si vede un certo fermento del mondo imprenditoriale come dimostrano vari accordi di settore e la nascita di nuove ESCO.

C’è qualche malalingua che dice che forse è perchè fino ad ora c’era il monopolio sulla produzione di ENELgia, che ostacolava
il suo sviluppo.Chissà….