Questo sito contribuisce alla audience di

Mosca sempre più innamorata dell'Asti

Il party di San Valentino organizzato dal Consorzio è diventato un «must» per l’alta borghesia e il mondo dello spettacolo moscovita.

L’evento, giunto alla terza edizione, si è svolto quest’anno nel lussuoso Podium Concept Store (www.podiumfashion.com) sulla Kuznetsky avenue, la via dello shopping moscovita a cinque minuti dalla piazza Rossa.
I più fantasiosi aperitivi a base di Asti Spumante sono stati offerti all’ultimo piano del palazzo che tra ori e broccati ospita alcune tra le griffe più ammirate dai nuovi ricchi della Russia: Cavalli e Dolce & Gabbana, Moschino e John Richmond per finire ai gioielli Pianegonda. Centocinquanta gli ospiti tra autorità istituzionali, designer, stilisti, gente dello spettacolo, giornalisti importatori di vini e ristoratori. Per loro una sfilata con le creazioni di Alberta Ferretti, Antonio Berardi, Gianbattista Valli, Emilio Pucci, Costume National. A seguire cena con raffinate specialità italiane e fiumi di Asti Spumante.
«L’Asti Spumante ha un pubblico molto qualificato e il mercato dal 2000 è in continua crescita - afferma il direttore del Consorzio Ezio Pelissetti – nei primi nove mesi del 2005 le bottiglie commercializzate hanno superato il milione con un incremento del 87% sul periodo precedente e si ha una previsione di mantenimento di queste quote anche per l’ultimo trimestre. Ed inoltre la richiesta si stà allargando alla provincia russa».
Gli investimenti dei marchi privati sono affiancati da un costante impegno promozionale del Consorzio di tutela, presente sulla piazza Mosca da cinque anni con iniziative mirate sia durante la settimana della fiera internazionale dedicata al beverage, sia in occasione delle festività natalizie.
Tra le novità degli ultimi mesi si segnala l’alleanza con l’Associazione dolciaria italiana, il Consorzio del Grana Padano, l’Istituto per la valorizzazione dei salumi e l’Enoteca di Siena.
Il partnership con questi grandi marchi dell’Italian style, ha avviato un progetto che prevede manifestazioni culturali (prima tappa la mostra dei presepi sulla piazza Rossa, lo scorso 8 dicembre), una campagna stampa sulle principali testate russe e degustazioni mirate. Un esempio: tra giugno e luglio i prodotti tipici della tavola italiana verranno offerti ai clienti del treno ad alta velocità che collega Mosca a San Pietroburgo.
Altri investimenti sul mercato russo sono previsti dal piano McKinsey che è in fase di avvio.
Sul fronte dell’internazionalizzazione del prodotto prosegue intanto il progetto «ambasciatori dell’Asti». Il 15 marzo si terrà a Berlino la terza tappa del tour che ha già
toccato Amburgo e Monaco di Baviera.

CONSORZIO PER LA TUTELA DELL’ASTI
Casa dell’Asti Palazzo Gastaldi Piazza Roma,10 14100 ASTI
SEDE OPERATIVA VIA VALTIGLIONE,73 14057 ISOLA D’ASTI
TEL.+390141960911 FAX+390141960950 consorzio@astidocg.it