Questo sito contribuisce alla audience di

Eletto il nuovo governatore Slow Food della Campania

Gaetano Pascale

Cambiano i vertici di Slow Food sia nazionali sia campani. Se Roberto Burdese, infatti, ha sostituito Carlo Petrini alla guida dell’associazione italiana, Gaetano Pascale ha preso il posto di Enzo Luciano alla guida di Slow Food Campania.

Diciamo subito che per Gaetano Pascale si tratta di un ulteriore incarico, data da qualche tempo la sua presenza fra i Consiglieri Internazionali di Slow Food. La scelta, quindi, è caduta su una figura in grado di abbinare esperienza e competenza, con anni di forte impegno e che di certo contribuirà a rinvigorire lo spessore del sodalizio in Campania. In tale incarico sarà coadiuvato da Enzo Luciano, nominato vice presidente di Slow Food Campania.

Gaetano Pascale, sannita, classe 1968, è laureato in Scienze Agrarie e docente del Master of Food e, come detto, uno dei quattordici membri italiani internazionali. In Campania ed in altre regioni meridionali, Pascale è conosciuto anche per i gruppi di selezione degli oli dell’autorevole pubblicazione “Guida agli extravergini” e dei vini per la “Guida al vino quotidiano”.

La sua accettazione della Presidenza regionale, inoltre, ha determinato la conseguente elezione, a conclusione del Congresso tenutosi a San Remo dall’8 all’11 giugno, nel Consiglio Nazionale dei Governatori. Ruolo che vedrà impegnato anche un altro campano il prof. Marino Niola, Antropologo dell’Istituto Suor Orsola Benincasa anch’egli eletto in tale organismo.