Questo sito contribuisce alla audience di

Crete d’autunno, gran chiusura a cavallo

A Buonconvento gli itinerari equestri. E poi tutti “a veglia”

Sabato e domenica si conclude la manifestazione-cornice della Mostra del Tartufo

Chiusura al galoppo per Crete d’autunno. Una cavalcata vincente, stando agli esiti degli eventi delle scorse settimane, che ritrova ben in sella tutti i protagonisti per il suo epilogo. Succederà sabato prossimo, 2 dicembre: a Buonconvento, presso la sede del Comune si inaugura il nuovo punto di sosta per il turismo equestre, un segmento in crescita al quale è dedicata la guida “Vacanze a cavallo in terra di Siena” che sarà presentata per l’occasione. Per farlo, alle 11.30 intervengono Mauro Mariotti assessore al turismo della Provincia di Siena, Marco Mariotti sindaco di Buonconvento, Fiorenza Guerranti direttore dell’Apt di Siena, Daniele Cortonesi presidente del Circondario Crete Val d’Arbia. Ricco baedeker con indicazioni sia di base che collaterali, la guida curata da Enrico Caracciolo vuol essere il passepartout per i ben otto itinerari dedicati a cavalli e cavalieri, alla scoperta delle Terre di Siena in sintonia con la filosofia dello “spostamento lento”:la più consona, per apprezzare in pieno l’originale dimensione dei territori che circondano il capoluogo ed in particolare le Crete Senesi.

L’attrazione per le visite in sella non significa un calo di attenzioni per coloro che a cavallo non possono montare. Ecco così che, per il pomeriggio di sabato 2 dicembre, Crete d’autunno propone anche una più agevole modalità di escursione: un tour delle pievi e dei castelli che circondano Buonconvento, da effettuare a piedi in bicicletta o in pulmino, a seconda dei gusti. A seguire (ore 17.30) il Museo della Mezzadria ospiterà l’ultima delle “Degustazioni ad arte” previste nel cartellone 2006 della manifestazione, e in serata (ore 21) lo stesso museo si dedicherà ai “racconti a veglia”, con vino e castagne.

L’indomani, domenica 3, prodotti e sapori tipici di Buonconvento saranno protagonisti dalle 10 alle 16 nei pressi dello stesso museo: prevista l’esposizione di prodotti dell’artigianato locale e il mercatino degli hobbisti. Alle 16 racconti e poesie, ed alle 17 la presentazione del progetto “territorio tartufi e turismo” a cura dell’associazione I colori delle Crete chiuderà definitivamente l’edizione 2006 di Crete d’autunno. “Un’edizione che ha registrato un notevole successo di presenze e di gradimento – dice il Presidente del Circondario, Daniele Cortonesi - attraverso qualificati eventi culturali, turistici ed enogastronomici in queste 5 settimane le Crete Senesi e la Valdarbia hanno varcato i confini regionali con una presenza dei mass media veramente straordinaria. La Mostra del Tartufo Bianco delle Crete Senesi si è confermata punto di forza, ma quest’anno anche la manifestazione-cornice che si è sviluppata negli altri comuni ha compiuto un salto di qualità notevole. Per questo va dato atto dell’impegno a tuttii gli amministratori locali, gli operatori turistici, i ristoratori, gli agricoltori, gli allevatori , gli sponsor che hanno concorso e contribuito al successo della manifestazione”.