Questo sito contribuisce alla audience di

Il Giappone mercato dinamico per gli spumanti

Consumi in crescita grazie all’imitazione delle abitudini occidentali

Si brinda con il Prosecco DOC Carpene’ Malvolti nella scuola di cucina italiana ”Kotokotopasta’ di Kawasaki (Tokyo): le ‘allieve’ che imparano a fare le lasagne o gli gnocchi, ed i vari sughi, a conclusione delle lezioni, infatti, brindano con un bicchiere di Prosecco DOC di Conegliano e Valdobbiadene aggiungendo cosi’ una nuova conoscenza sulla enogastromia italiana in generale e sui vini in particolare. Un incontro destinato anche ad aumentare la diffusione del marchio Carpene’ Malvolti in Giappone dove la Casa di Conegliano Veneto (Tv), considerata la prima marca in termini di qualità e quantità con oltre 100 mila bottiglie,   e’ presente da ben 15 anni,   importata da FOOD LINER Ltd di Tokio, sia nella ristorazione che nei reparti food della grande distribuzione di qualita’, come i magazzini Isetan. . Tra Tokio e Shangai il Direttore Generale Carpenè Malvolti accomunato dall’export manager Lia Teo, hanno partecipato alla presentazione organizzata dall’Istituto Italiano Grandi Marchi, che ha suscitato grande interesse. 

LA SCUOLA DI CUCINA  Kotokotopasta

La scuola di cucina ‘Kotokotopasta’ e’ attiva da un anno ed e’ stata
inventata da Kotomi Kaneko, 25 anni, dopo una serie di stages in Italia
(preceduti da corsi a Italcook - Slow Food) ed in Francia (hotel Ritz di
Parigi). All’ inizio l’ attivita’ e’ partita con la vendita via internet
(kotokotopasta.com) della pasta all’ italiana fatta a mano, settore in cui
la Kaneko si e’ specializzata; i vari tipi di pasta sono visibili sul sito e
poi le porzioni - confezionate in un packaging di alto livello come e’
tradizione in Giappone - vengono recapitate in tempi brevissimi (anche un’
ora) ai clienti grazie a servizi espressi per prodotti freschi effettuati da
corrieri specializzati.
Il successo della pasta all’ italiana (nella scuola si adoperano quasi tutti
prodotti italiani (farina, formaggio grana, vino, olio, pomodori) ha poi
indotto la Kaneko a sviluppare l’ insegnamento di ricette complete (paste,
sughi, altri primi piatti). La scuola e’ cosi’ diventata - anche grazie alla
pubblicazione di un libro di ricette sulla paste regionali del Bel Paese
curato dalla stessa Kotomi Kaneko con la supervisione di una esperta
italiana - una piccola vetrina del made in Italy gastronomico in Giappone.
Negli ultimi tempi i corsi di Kotokotopasta hanno visto la frequenza di
oltre 150 persone al mese: un successo al quale la Carpene’ Malvolti e’
stata lieta di partecipare stappando il suo Prosecco DOC per i brindisi di fine lezione.

Per ulteriori informazioni in Italia
marco.grandini.stampa@gmail.com