Questo sito contribuisce alla audience di

Bacco, Tabacco e... Jazz!!

Martedì 24 - Osteria del Varadrillo

Martedì 24 sarà un giorno prefestivo e l’Osteria del Varadrillo non si fa scappare l’occasione, di offrire a tutti i suoi Clienti una serata enogastronomica a grandi livelli, accompagnata da dell’ottimo jazz. Mauro Granone titolare e Maitre dell’osteria di Piazza della Concordia ad Albissola, continua a puntare sulla formula che da tempo gli sta facendo riscuotere molti consensi, sia tra gli affezionati Clienti, che tra coloro che si avvicinavano (anche casualmente) alle cure del Varadrillo: cucina, vini e jazz ad ottimi livelli.
Per la cena di Martedì prossimo, il menù che verrà servito, porterà i partecipanti a considerare alcuni nuovi accostamenti gastronomici, ritenuti sino ad oggi, quasi improponibili : portate di pesce aromatizzate con tabacco e cacao. Su alcune portate farà una comparsa anche il rum delle Antille, ma solo per lasciare una leggera traccia di sé.
Per chi lo desidererà, dalle 18,00 verrà aperto il ritrovato “Giardino dei Gusti” (che farà anche da teatro per diversi incontri che si svolgeranno all’interno del Festival della Maiolica) , nel quale verranno serviti ottimi aperitivi accompagnati da sfiziose particolarità, preparate dallo chef Samuele, nonchè da ottimo jazz suonato dal CERRUTI, CERVETTO, FERRAIUOLO ART TRIO.
Verso le 21,00 i tre musicisti si sposteranno all’interno dei locali dell’Osteria del Varadrillo, per rendere ancora più suggestiva ed accogliente, la già calda atmosfera del locale. Tutte le portate verranno presentate dal Maitre Granone ed accostate ad ottimi vini. Come in tutte le proposte musicali dell’Osteria del Varadrillo, anche in questa serata, il repertorio che verrà suonato non sarà (e non vuole essere) esclusivamente per appassionati. Sicuramente anche i Clienti più esigenti troveranno la giusta soddisfazione, ma sempre sotto forma di un delicato e soffuso accompagnamento, basato principalmente su brani molto conosciuti.
Lo staff del Varadrillo consiglia la prenotazione ai numeri 3483801020 e 0194002451.

Dino Cerruti
Dopo anni di semi-professionismo nell’ambito pop/rock, si avvicina al jazz approfondendo gli studi presso la “Scuola Jazz di Quarto” (oggi D.E.M.S.), e continua la propria formazione con i maestri P. Leveratto ed Aldo Zunino. Parallelamente frequenta i corsi “Lizard” conseguendo il brevetto “fonico/sound ing.”
Collabora con numerosi studi di registrazione, come bassista/contrabbassista, vocalist, programmatore ed arrangiatore per la realizzazione di brani di musica pop/rock, commerciale (cantautori italiani, brani dance), jungle pubblicitarie e realizza, con le rock band “T-LOCO” e “Wolf”, alcune produzioni per il mercato tedesco.
Nel 1996 frequenta le clinics della Berkley School ad Umbria Jazz.
Nel 1998 partecipa, (in collaborazione con il cantautore E.Dabbono) in qualità d’autore ed arrangiatore, al festival di “Castrocaro Terme” qualificandosi al terzo posto con menzione della critica per il miglior arrangiamento.
Nel 1999, in veste di compositore ed arrangiatore (in collaborazione con S.Vallarino) realizza il progetto “Strade” con il quale ottiene diversi passaggi televisivi e radiofonici sulle reti Mediaset e Rai.
Parallelamente prosegue la propria formazione frequentando seminari tenuti da musicisti, italiani e stranieri, di fama internazionale fra cui il contrabbassista statunitense C.Haden ed il bassista A. Caron.
Nel 1999, vince il concorso “Jazz emergente in Liguria” con le formazioni “64 Jazz” e “P.Jeffrey Vocal Ensemble” che si aggiudicano rispettivamente il primo ed il terzo posto.
Nel 1999/2000 è docente di Basso elettrico/contrabbasso alle clinics del sassofonista Paul Jeffrey presso le sedi di Cairo Montenotte (SV) e Caorle (VE) della “P.Jeffrey Music school” (dipartimento italiano della “Duke University Dhuram” North Carolina -USA).
Nel Luglio 1999 partecipa al festival jazz di Sori con la formazione “64 jazz”.
Nell’Agosto 1999/2000 partecipa ad alcuni concerti al festival di “Cervo” (IM) dove è anche docente di basso elettrico /contrabbasso per le “Master class Jazz “.
Nell’Agosto 2001 partecipa al festival di “Cervo” (IM) con l’ensemble del pianista Riccardo Zegna nel progetto “Piccolo Valzer”.
Attualmente svolge attività didattica, oltre che privatamente, presso la “P.Jeffrey Music School” sotto la direzione artistica della cantante Danila Satragno.
Nel corso della propria attività ha suonato con:
Danila Satragno, Riccardo Zegna,Alessio Menconi ,Bob Mover,
Carl Anderson, Bobby Dhuram, Giampaolo Casati,Fabrizio Bosso,
Paul Jeffrey, Alfred Kramer, Claudio Capurro, Stefano Calcagno,
Sal Rosselli, Tullio De Piscopo, Fulvio Chiara, Joy Sen,
Lucio Capobianco,Claudio Chiara, Andrea Pozza.

e-mail ilcerru@alice.it

Fausto Ferraiuolo, nato a Napoli nel 1965, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di otto anni e si è successivamente dedicato al jazz, studiando alla S.M.I.T.S. (Scuola Musicale di Improvvisazione e Tecnica Strumentale) di Napoli, con Franco D’Andrea ai seminari di Siena Jazz e al C.P.M. (Centro Professione Musica) di Milano e con Mike Melillo alla Jazz University di Terni.
Ha vinto due borse di studio per i corsi tenuti al C.P.M. di Siena da Enrico Pieranunzi e una masterclass con John Taylor.
Dal 1989 il Fausto Ferraiuolo Trio (piano,contrabbasso e batteria) inizia un intensa attività concertistica che lo ha porterà ad esibirsi in tutta Italia.
Ha collaborato con artisti quali: Tony Scott, Paolo Fresu, Maurizio Giammarco, Massimo Urbani, Pietro Condorelli, Attilio Zanchi, Daniele Sepe, Piero Leveratto, Alfred Kramer, Maurizio Bucca, Pietro Iodice.
Si è esibito al Capolinea Jazz Club (Milano), al Music Inn (Roma), al Festival Time in Jazz (Berchidda, Sassari), all’Euro Jazz Festival (Napoli), al Marajazz (Maratea), al Sienajazz in quartetto con Paolo Fresu, al Jazz Club Lennie Tristano (Aversa, Napoli), al Festival Jazz in Tropea (Catanzaro) e in diverse rassegne.
E’ autore della colonna sonora del cortometraggio “L’avventura di una bagnante” (di I. Calvino) diretto da Francesca Sica e prodotto da RAI 3, del documentario “L’erba proibita” (ed. il manifesto) ed altri.
Ha eseguito sonorizzazioni dal vivo di films muti: “The strong man” di Frank Capra, “Vieni dolce morte” di Paolo Brunatto etc.
Dal 1998 è compositore e musicista in scena di diversi spettacoli teatrali della “Compagnia Pippo Delbono” (Premio UBU/Premio della critica 1997): “Guerra”, “Esodo”, “Il silenzio”, “Gente di Plastica” che lo porteranno in tourneè in Israele, Palestina, Russia, Argentina, Francia, Polonia etc.
Partecipa come compositore al film-documentario della stessa compagnia, “Guerra”, realizzato in Palestina nel 2002/03 e presentato nel giugno scorso al Centre G. Pompidou (Parigi).
Dal 1991 al 1995 ha insegnato pianoforte e musica d’insieme all’A.N.D.J. (Associazione Napoletana Diffusione Jazz).
Nel 1998 è stato scelto da una giuria internazionale (Steve Lacy, Chuck Israel, Gordon Beck ed altri) a partecipare al 2° Concours Internationaux de piano jazz “Martial Solal” presso il Conservatorio di Parigi.
Il suo trio ha partecipato all’incisione dei Cd “Siena Jazz 1989″, prod. “A.J.S.” (Associazione Jazzistica Senese), con Paolo Fresu, “Spiritus Mundi”, ed. Polo sud, con Daniele Sepe e “La mia Musica”, ed. Musical Team di Pietro Vitale.
Nel 1997, la casa discografica DDQ (Dischi della Quercia IREC S.p.A. Milano) pubblica il primo Cd del Fausto Ferraiuolo Trio “The secret of the Moon” che ha avuto una calda accoglienza dalla critica e un notevole successo di vendite in Giappone, Francia, etc.
Nel 1998 la stessa etichetta produce “Guajon” (distr. I.R.D.), una rilettura di classici napoletani come O sole mio, Anema e core, Tammurriata nera, J te voglio bene assaje e altri brani originali.
Nel 2003 ha registrato con il suo trio l’ultimo lavoro di composizioni originali: “Blue and Green”.

Rodolfo Cervetto Nato il 30 Agosto 1971 a Busalla (Ge). Inizia a suonare nel 1991 nei corsi del Louisiana Jazz Club sotto la guida di Giampaolo Casati che in seguito lo inserisce nella Genova Jazz Band come riserva del grande Cupini.
Con la GJB suona in diversi festival e accompagna ospiti d’eccezione come Gorge Masso, Gianni Basso e Ralph Sutton.
Oltre alla GJB suona anche con il Guitar Ensamble di Alex Armanino e il Dany Lamberti Group.
Nel 1992 suona nel Project Quartet con F. Tarditi, S. Barletta e M. Ditozzi. Collabora spesso con Massimo Faraò, Aldo Zunino, Rosario Bonaccorso e Andrea Pozza.
Nel 1993 suona con Red Holloway, Gary Bartz e con Bruce Forman; partecipa a seminari di J. Cobb, A. Heath e Bobby Dhoram.
Dal 1994 al 1995 suona nei Sigma, una formazione che suona musica anni 60-70.
Nel 1996 collabora con i Los Duendes, gruppo flamenco capitanato da Marco Galvagno.
In questo periodo rallenta le collaborazioni in campo jazzistico per poi riprenderle nel 1997, entrando a far parte del Fed. Jazz Quintet di Federica Tassinari con A. Zanzottera, A. Malnati e S. Guazzo.
Contemporaneamente suona anche con A. Menconi, M. Tamburini, C. Capurro, Nando De Luca, reverendo Lee Brown, A. Sini, Crivelli, S. Di Battista, B. Marini, L. Begonia, G. Tagliazucchi, Felice Reggio, Lisa Pollard, J. Williams, E. Cisi, J. Canady, M.Barabino e S. Calcagno.
Nell‘estate 98 suona a Camogli nel Quartetto di Benny Golson con Buster Williams e Massimo Faraò.
Nel 1998-99 riprende la collaborazione con i Sigma per poi suonare nel 2000 con Luciano Milanese insieme al quale accompagna Pozza, Albano, Chiara, Renata Tosi, C. Casabona e Patrizia Conti. Con Massimo Faraò accompagna S. Monteiro.
Nell’estate 2001 suona al Festival di Sori accompagnando Irio De Paula.
Attualmente suona nel PIC trio con Stefano Riggi e Dino Cerruti, nei Moving 4 di Federica Tassinari, nella Big Band della scuola Conte di Pegli diretta da G. Casati e collabora anche con il duo Paolo & Giuly.

OSTERIA DEL VARADRILLO di Piazza della Concordia 2 ad Albissola Marina.
Tel. 0194002451
www.varadrillo.com - info@varadrillo.com