Questo sito contribuisce alla audience di

Ricordanze di sapori – Sabato 29 settembre 2007

Fuochi d’amore e di gioia al Castello di San Pietro in Cerro (PC)

Libagioni e raffinatezze gastronomiche che fanno festa all’arrivo dell’autunno, un inebriante convivio che tra suoni soavi, garbate movenze, giochi, incantesimi e magie rallegra i commensali. E’ la “jocunda festa” che accende, a partire dal tramonto, il Castello di San Pietro in Cerro (PC) nella serata di sabato 29 settembre 2007. La serata fa parte dell’iniziativa Ricordanze di Sapori, giunta quest’anno alla sua undicesima edizione e organizzata dall’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza. Le “Ricordanze” mettono in scena banchetti luculliani, in cui si ripropongono antiche ricette della tradizione, da gustare nella suggestiva atmosfera di castelli, rocche e manieri insieme a spettacoli e animazione di figuranti in costume d’epoca. Gli sponsor e i collaboratori dell’iniziativa sono Regione Emilia Romagna, Unione Appennino e Verde, Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, Banca di Piacenza e Fidenza Village Outlet Shopping, insieme a Parma Turismi e Piacenza Turismi. Lo chef Luigi Albano, che cura il catering dello staff Pro Loco “Il Cerro”, imbandisce con maestria la mensa, presentando chicche di prelibatezza. Si inizia, come benvenuto agli ospiti, con leccornie triviali de lo contado: greppole al torchio, membretti de tosone, avvolti de sommata e prunole, tortini de sparaci, cacio et uva, frittini porrati con altri savor d’horto, pizzicagnoli al lagrimoso lardo, rustichelli de gentil salame vestiti, pozion gustevole de lo Giambellino, giulebbe de agrumi et altri frutti serviti con malvasia dorata de’ alture piacentine. Si gustano poi, alla tavola imbandita, la rosolada de pomidori in corbello mangereccio, i turbantini de lattuga scariola con pane in cassetta, i medaglioni de sapide melanzane, il muschio de tunnidi in savor agreste, le seppiole in insalata con salsa de rossastre cipolle e il bocconcino de soleidi farcito. I primi sono risotto mantecato “alba marinara”, schiaffoni in pasticcio alla norcina e inzuppa de milium, cecerelli et urtiche, mentre i secondi sono arista lardellata con herbe fini et salsa casellina con patate alla duchessa e girello de manzo jovine in crema de pomidoro con intruglio pitagorico de verdure gratinate. Il trionfo finale dei dolci vede servite deliziose pere alla “bella Helena”, insieme a sublime “cabona” all’arancia in crema di ricotta con bollicine classico delle Terre di Franciacorta. A tutto pasto si degustano vini D.O.C. dei Colli Piacentini, paglierino Ortrugo e vivace Gutturnio al termine aqua ardente, limoncino, nocinello e bargnolino. La cena è servita alle 20 e proposta a 50 euro. La prenotazione è obbligatoria ed è prevista la possibilità di pernottamento nelle camere di charme della Foresteria.

Per informazioni e prenotazioni:
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza – Club di Prodotto
Tel. 0521.829055/823221 – Fax: 0521.823246
Sito web: www.castellidelducato.it E-mail: info@castellidelducato.it

On-line al sito web: www.castellidelducato.it

Oppure presso tutte le filiali della Banca di Piacenza