Questo sito contribuisce alla audience di

Si dice Un PO di Gusto

Ma si fa il pieno di tante delizie gastronomiche piacentine


Dal primo al 30 novembre 2008 la seconda edizione
della rassegna gastronomica che festeggia l’arrivo dell’inverno
nei luoghi più suggestivi del Grande Fiume

Arriva la stagione fredda, e nella bassa piacentina lungo il Grande Fiume si prepara una grande festa: Un PO di Gusto. Per rallegrare l’inverno e la tavola, per riscoprire i sapori della cucina tradizionale, per vivere il Po in un contesto insolito e suggestivo, sono tanti i motivi per partecipare alla seconda edizione della rassegna gastronomica. Dal primo al 30 novembre 2008 lungo il corso del fiume si snoda una serie di eventi, mostre mercato, feste e undici tra ristoranti e agriturismi del piacentino, dalla bassa alla montagna, offrono menu a tema con le specialità più tipiche. Dall’immancabile coppa piacentina alla torta fritta con culatello, salame e pancetta, dai pisarei e fasò agli anolini e ai tortelli d’erbetta, dal cappello da prete alla frittura di pesce d’acqua dolce, dalla crostata alle prugne alla torta sbrisolona, dalla frutta antica all’aglio di Monticelli, fino alle ciliegie di Villanova e tantissime altre delizie per il palato passando attraverso ricette antiche ma sempre ghiotte, in grado di riportare all’atmosfera di un tempo. Organizzata dalla Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina con il sostegno ed il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Provincia di Piacenza, CCIAA di Piacenza e Piacenza Turismi Srl, la seconda edizione di Un PO di Gusto è una celebrazione del territorio a ridosso del Grande Fiume, a partire dalle produzioni e dai piatti tipici. Le aziende agrituristiche che fanno parte dell’associazione Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina, propongono un menu completo, dall’antipasto al dolce, vini compresi, dedicato ai sapori e alla cucina di questi luoghi che sono un leggendario gioco di prestigio nelle mani della nebbia, illusione intangibile capace di velare paesaggi unici, una storia millenaria, tradizioni antiche e sapori genuini. A punteggiare lo svolgersi della rassegna alcuni eventi da non perdere. Domenica 2 novembre 2008 a Cortemaggiore si svolge, sotto i portici rinascimentali del centro, la Mostra mercato dell’antiquariato e delle cose d’altri tempi, mentre domenica 9 novembre 2008 a San Pietro in Cerro si svolge la Fiera di San Martino, con la rievocazione in piazza Verdi delle antiche tradizioni contadine e l’esposizione di strumenti rurali del passato. Nella stessa giornata a Monticelli d’Ongina si tiene un’esibizione folcloristica dei Carri di San Martino e degli antichi mestieri, tra figuranti e ricordi, per ricordare l’abitudine di effettuare i traslochi proprio in quei giorni. Tutte le domeniche del mese di novembre, il 2, il 9, il 16, il 23 e il 30, compatibilmente con le condizioni meteorologiche, si può salpare per una gita lungo il Po a bordo di Calpurnia. Sulla motonave si possono fare gite di circa un’ora con partenza da San Nazzaro (Monticelli d’Ongina) e visita all’Oasi de Pinedo e all’Isola Serafini per godere dello straordinario panorama autunnale e prepararsi ad uno dei golosi pranzi nei ristoranti che partecipano alla rassegna gastronomica. Chi desidera prendere confidenza con i ritmi lenti suggeriti dal fiume può scegliere l’opportunità di un magico weekend lungo il Po, con pernottamento, cena e visite guidate a partire da 75 o da 120 euro a persona, a seconda della formula (relax o deluxe) prescelta.

Per informazioni:
Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina c/o Piacenza Turismi
Via S. Siro 27, 29100 Piacenza
Tel . +39.0523.305254 Fax + 39.0523.309298
E-mail: info@stradadelpo.it
Sito web: www.stradadelpo.it