Questo sito contribuisce alla audience di

Sorgentedelvino Live

Mostra dei vini naturali

1-2 marzo 2009: al Castello di Agazzano (PC), nel segno della terra e dell’anima del vignaiolo,il primo appuntamento di ‘Vini e sapori a Piacenza’

Questa primavera sui colli piacentini un castello antico, come per magia, viene invaso dal profumo di centinaia di vini che trasmettono “il canto della terra e l’anima del vignaiolo”.

Domenica 1 e Lunedì 2 marzo 2009 apre i battenti la prima edizione di Sorgentedelvino Live, mostra dei vini naturali, di territorio e tradizione, che si svolge nella splendida Rocca quattrocentesca del Castello Anguissola Scotti - Gonzaga di Agazzano (PC).

Operatori e appassionati troveranno oltre 50 cantine e più di 300 vini in assaggio per portare alla luce quei piccoli grandi sogni del palato, magari prodotti in piccolissime quantità, che fanno grande quell’enologia italiana che si riconosce nel territorio, nelle tradizioni, nel rispetto dell’ambiente nel quale si trova ad operare.

Vini naturali nati – per citare Luigi Veronelli, al quale questa manifestazione è idealmente dedicata - dall’inscindibile connubio tra vignaiolo, terra e cielo.
I visitatori potranno lanciarsi in un interessante confronto tra i Nebbioli di Langa, quelli del Nord Piemonte e quelli della Valtellina, rappresentati rispettivamente da Roagna – I Paglieri (autore del Barbaresco Crichët Pajé 1999, premiato come miglior vino rosso d’Italia dalla guida dell’Espresso), Tenute Sella e Ar.Pe.Pe - Pelizzatti Perego. Oppure imbarcarsi nelle suggestioni di un viaggio al sud con quattro produttori siciliani e tre campani: Arianna Occhipinti, Francesco Gruccione, Gulfi e Porta del Vento dall’isola; Monte di Grazia, il Tufiello e Viticoltori De Conciliis dalla terra di Eduardo De Filippo, che al vino dedicò perfino una poesia. O ancora bagnare il discorso con i vini di Toscana - da quelli di Montalcino e del Chianti fino a quelli della Maremma e della Costa degli Etruschi.

E’ un’opportunità per andare alla scoperta di vini unici, magari non blasonati ma comunque capaci di suscitare grandi emozioni, piccoli gioielli artigianali, nati dal lavoro di vignaioli attenti, scrupolosi ma spesso lontani dall’avere una distribuzione capillare sul territorio italiano. A questo proposito, è graditissima e degna di nota la presenza dei produttori italiani aderenti all’associazione di viticoltori biodinamici Renaissance des Appellations, nata in Francia dall’iniziativa di Nicolas Joly, produttore della ben nota Coulée de Serrant, che oggi raccoglie più di 150 membri da 13 paesi del mondo.

Sorgentedelvino Live, organizzata da Chiaroweb e Associazione Kairos, diventa l’occasione per discutere di gusto e produzione attraverso la silenziosa arte retorica delle papille e del palato, nel solco tracciato da Gino Veronelli e da quanti, come lui, credono in una proposta autentica e sincera.
Il programma prevede infatti molteplici sfumature sul tema.
Sabato 28 febbraio, in anterprima, alle ore 16 presso l’auditorium del municipio di Agazzano, tavola rotonda sul tema “Terroir e denominazioni da Veronelli ai giorni nostri”.
Domenica 1 marzo, alle ore 15 nella sala del consiglio comunale di Agazzano, degustazione guidata con “I grandi vini dolci dei Colli Piacentini”. La degustazione, guidata da Luigi d’Amelio, è a prenotazione obbligatoria al costo di 40 euro.
Per le strade, dalle 10 alle 19, il mercato del biologico, dell’artigianato e del libero ingegno colora il viale retrostante il palazzo comunale, mentre dalle 16 alle 19.30, all’interno e all’esterno della Rocca, il gruppo “I Musetta” propone piccoli interventi musicali dal vivo con le musiche della tradizione delle Quattro Province.

Questo viaggio attraverso l’Italia del vino si pone, dopo l’esordio con la cena Matrimonio Gutturnio e Mariola del castello di Gropparello del 21 febbraio, sul binario degli eventi che compongono il cartellone di Vini e Sapori a Piacenza, rassegna enogastronomica sostenuta da Strada dei vini e dei sapori e Provincia di Piacenza. Un calendario di piccoli e grandi eventi che tra marzo e giugno 2009 animeranno il territorio tra il Po e l’Appennino.

Le degustazioni sono aperte domenica dalle 10 alle 19,30 e lunedì dalle 10 alle 18. L’ingresso alle degustazioni ha un costo di 10,00€ e include il calice da degustazione.

Sostengono l’iniziativa – realizzata con il patrocinio e il supporto di Comune di Agazzano, Provincia di Piacenza-Assessorato al Turismo, Strada del Po e dei sapori della Bassa Piacentina , Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini, Camera di Commercio di Piacenza - gli sponsor Bormioli Rocco, Steriltom srl, Autostrade Centro Padane e la trasmissione di Radio Popolare Network La Sacca del Diavolo.

Per informazioni: 348-7186660
Email: live@sorgentedelvino.it
Sito web: http://live.sorgentedelvino.it