Questo sito contribuisce alla audience di

Ristorante Duetto a Arona

Festa della donna, domenica 8 marzo 2009 alle ore 12.30

Il Menù:

aperitivo.
appetaiser.

galantina di gallinella con paté del suo fegato.

raviolini di farina di castagne e
parmigiano su crema d’asparagi.

millefoglie di branzino, patate e carciofi.

bavarese al limone

spumante brut chardonnay piemonte doc “Vallerenza” Terredavino
langhe arneis dooc 2007 Vielmin
acqua

pranzo dalle ore 12,30
cena dalle ore 19,30

EURO 38.00

Ristorante DUETTO a Arona
Via XXIV Aprile , 5 Arona, Italy
PRENOTAZIONI SOLO TELEFONICHE
ai numeri
0322 44903
333 8837906 Arona

AronaAronaArona

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • delsilvio

    07 Feb 2011 - 19:39 - #1
    0 punti
    Up Down

    Ieri domenica io e mia moglie abbiamo deciso di andare a pranzo al ristorante Duetto, consigliatoci vivamente da amici.
    Il ristorante di trova sulla piazzetta della frazione Mercurago del comune di Arona. Siamo arrivati intorno alle tredici, il ristorante si divide in due sale. La prima dedicata al bistrot, molto casual, la seconda più elegante e raffinata ospita il ristorante. Noi abbiamo provato il ristorante.
    La sala e arredata con gusto impeccabile con opere d’arte contemporanee, tappezzerie barocche ed oggetti d’arredo di design.
    In sala erano già occupati diversi tavoli.
    La tavola è apparecchiata in modo sobrio ma con un tocco eccentrico dato da un segnaposto dipinto a mano che poi è omaggiato a fine pranzo.
    Siamo subito stati accolti da un simpatico ed appetitoso aperitivo. Dalla carta abbiamo scelto per due degustazioni con vino abbinato, una di pesce ed una di carne, cosa alquanto inconsueta per due persone. Il patron ci ha illustrato com’erano composte le degustazioni con fare disponibile e cordiale.
    Abbiamo iniziato con una piccola entréè uguale per entrambi, io, che ho optato per la carne, ho iniziato un coniglio freddo su insalata di indivia e mele molto buona, a seguire una battuta di Fassone veramente squisita, dei ravioli di finanziera e tartufo bianco con crema di cipolle fantastici, un taglio di fassone, non ricordo quale, brasato al latte di capra veramente morbido e gustoso.
    Mia moglie invece ha aperto con un gambero rosso di Sicilia e capesante scottati alla povere di pomodoro, che dice veramente fantastici, ha continuato con un hamburger di baccalà con polenta, cipolle e prugne molto coreografico e piacevole, ravioli di gamberi con fois gras, schienale di vitello e carciofi favolosi, ed un ombrina con broccoletti e riso venere ottima.
    C’è poi stato chiesto se optavamo per il formaggio o il dolce, abbiamo scelto il dolce, anche se il carrello di formaggi era veramente attraente, consistente in un soufflé di mele ed arance con gelato al cioccolato, degna chiusura dell’ottimo pranzo.
    Abbiamo assaggiato tre tipologie di vino, rosso per me e bianco per mia moglie.
    Il conto 129 euro compresi due caffè con piccola pasticceria ed una bottiglia di minerale.
    Devo dire che siamo stati consigliati veramente molto bene,
    ci torneremo presto per scegliere alla carta.