Questo sito contribuisce alla audience di

A tutto sconto

Acquisti d’estate: regole, cambi, pagamenti.

I mesi estivi sono anche sinonimo di saldi. Questa è, infatti, la stagione commerciale più attesa dai consumatori. Ormai, il periodo degli sconti è partito in tutta Italia e si prevede che gli Italiani, tra luglio e settembre, lasceranno nei negozi quasi 30 mila miliardi di lire.

Le promozioni sono strettamente regolate dalla legge e, quindi, è in errore chi teme possibili raggiri da parte dei negozianti, le occasioni ci sono e sono pure tante. Inoltre i saldi non vanno confusi con i semplici ribassi che i commerciati possono fare tutto l’anno.

Le associazioni dei consumatori ci ricordano le regole per smascherare i negozianti più “furbi”. Diffidare dei prezzi stracciati e degli sconti iperbolici. Dietro all’offerta irresistibile potrebbe nascondersi un fondo di magazzino che vale molto meno del prezzo scontato.

Infine, il negoziante è tenuto ad accettare bancomat e carte di credito per il pagamento ed è obbligato a sostituire il capo, se viene riportato entro otto giorni, che presenta qualche difetto o a restituire la cifra se non ce n’è uno per la sostituzione, pena la denuncia allo Sportello di Conciliazione della Camera di Commercio o al Giudice di Pace del Tribunale.

Le categorie della guida