Questo sito contribuisce alla audience di

Monumento fontana a Giuseppe Gioachino Belli

Al poeta dialettale di Roma

Monumento al Belli In piazza Giuseppe Gioachino Belli, tra lungotevere degli Anguillara e piazza Sidney Sonnino, sorge un monumento-fontana dedicato a Giuseppe Gioachino Belli (1791-1863).

L’opera è di Michele Tripisciano e fu realizzata per pubblica sottoscrizione e inaugurata nel 1913.

Il poeta vi è raffigurato con il bastone; un vero bastone senza alcun valore venne utilizzato inizialmente, ma più volte rubato da cacciatori di souvenirs e altrettante volte sostituito, finché si ritenne opportuno applicarne uno di ferro, fissato con cemento e dipinto di nero per simulare l’ebano.

Giuseppe Gioachino Belli è considerato il maggior poeta dialettale di Roma e il più grande nell’aver illustrato, attraverso più di duemila sonetti, l’anima popolare romana con i suoi pregi e difetti, gli usi e i costumi. La sua poesia fu anche anonima voce di Pasquino contro il potere pontificio.