Questo sito contribuisce alla audience di

Teatro Cassia presenta una storia sul pericolo nucleare italiano

Ulderico Pesce: “Storie di scorie”

Locandina Storie di scorieStorie di Scorie” il pericolo nucleare italiano: di e con Ulderico Pesce, vuole ricostruire l’avvento dell’industria nucleare italiana; il pericolo ad essa collegato e le varie modalità tecniche del meccanismo di una centrale atomica.

Si parla della vita di Nicola, figlio di un contadino che ha lavorato come addetto alle pulizie in un deposito nucleare, dove negli anni ’60 arrivavano barre di uranio radioattivo, delle quali alcune sono ancora conservate in depositi italiani.

Nicola ha scoperto degli illeciti da parte dell’Enea e viene licenziato. Parte volontario per la Bosnia e torna in Italia malato per aver respirato polvere di uranio. Viene assunto come postino alle Poste Italiane. La finestra della casa che ha preso in affitto sulla Dora Baltea, si affaccia sul deposito nucleare del paese.

Torna in Lucania per partecipare ad una protesta contro il decreto 314 emanato dal Governo, secondo il quale al paese di Scanzano Jonico, dove lui è nato, si costruirà il deposito unico di scorie nucleari italiane.

Nicola sarà tra i promotori dell’opposizione contro il decreto, iniziando a mettere al corrente gli abitanti sui rischi che il deposito nucleare comporta, denunciando anche la stato di alto pericolo in cui si trovano, ancora oggi, i depositi nucleari di varie zone italiane.

Programmazione:

dal 3 all’8 Febbraio 2009

Informazioni:

Teatro Cassia

Indirizzo: Via Santa Giovanna Elisabetta, 69

Tel.: 06/96527967