Questo sito contribuisce alla audience di

Canzone Romana del 1901

Nina si voi dormite ...... Vincitrice al Concorso di San Giovanni del 1901

Nina si voi dormite

Nina si voi dormite fu una delle canzoni più belle e vincitrice del concorso di San Giovanni del 1901 (si svolgeva nel giorno dedicato al Santo) dedicato alla canzone romana; il testo era stato scritto da Romolo Leonardi e la musica da A. Marino.

Nina si voi dormite

Fiori di notte ‘Nde ’sta nottata piena de dorcezza, / pare che nun esisteno dolori! / Un venticello come ‘na carezza, / smove le piante e fa’ bacià li fiori. / Nina, si voi dormite, / sognate che ve bacio, / ch’io v’addorcisco er sogno / cantanno adacio, adacio…. / L’odore de li fiori se confonne / cor canto che se sperde fra le fronne. /

Sogno di un bacio Chissà che ber sorriso appassionato, / state facenno mo’ ch’ariposate. / Chissà, luccica mia, che v’insognate? / Forse, che canta che v’ha innamorato. / Nina, si voi dormite, / sognate che ve bacio, / ch’io v’addorcisco er sogno / cantanno adacio, adacio. / L’odore de li fiori se confonne, / cor canto che se sperde fra le fronne. / Però, si co’ ’sto canto, io v’ho svejato, /m’aricommanno che me perdonate. / L’amore nun se frena, o Nine amate, / che a vole’ bene, no, nun è peccato. / Nina, si voi dormite, / sognate che ve bacio, / ch’io v’addorcisco er sogno / cantanno adacio, adacio. / L’odore de li fiori se confonne, / cor canto che se sperde fra le fronne. //