Questo sito contribuisce alla audience di

Chiesa Santa Maria di Loreto

Una piccola Chiesa che nella sua semplicità mostra grandi opere

Chiesa di Santa Maria di Loreto

In Piazza Madonna di Loreto al n. 26, vicina alla Colonna Traiana, (innalzata a Roma per celebrare la conquista della Dacia da parte dell’imperatore Traiano, rievoca tutti i momenti salienti della guerra), si trova una delle migliori opere di Antonio da Sangallo il Giovane (Antonio Cordini, Firenze, 12 aprile 1484-Terni, 3 agosto 1546) la chiesa di Santa Maria di Loreto che risale al 1507.

Precedentemente sul luogo della costruzione vi era stata costruita nel 1500 dalla Congregazione dei Fornari, una piccola cappella che venne abbattuta.

Bella nelle proporzioni e nella semplicità della costruzione fatta con mattone e travertino.

Nel 1582 Jacopo del Duca (Giacomo Del Duca, Cefalù, 1520-Messina, 16049 vi realizzò sulla sommità una cupola con lanterna soprannominata la “Gabbia dei grilli”.

La facciata è in stile rinascimentale con lesene e capitelli corinzi, si nota una Madonna della scuola di Andrea Sansovino (Andrea di Niccolò di Menco di Muccio, Monte San Savino, 1467- Monte San Savino, 1529) degli angeli figurano sulle porte laterali opere di Jacopo del Duca.

L’interno si presenta con quattro cappelle circolari sui lati.

L’altare maggiore risale al 1628 ed è opera di Gaspare De Vecchi, il dipinto del XV secolo su tavole a fondo oro che raffigura “Padre Eterno e Madonna di Loreto tra i Ss. Rocco e Sebastiano”, è opera di Marco Palmezzano (Forlì, 1460 circa-Forlì, 1539).

Scultura di Santa Susanna opera di Francois Duquesnoy Nella Chiesa è conservata la scultura raffigurante santa Susanna, una delle principali opere di Francois Duquesnoy (detto Francesco Fiammingo, Bruxelles, 12 gennaio 1597-Livorno, 12 luglio 1643, scultore fiammingo, tra i massimi esponenti del barocco romano). da lui eseguita intorno al 1640, mentre sulla parete destra si trova una statua di Santa Cecilia opera di Giuliano Finelli (Carrara, 1602-Roma, 1653, scultore barocco cresciuto alla scuola di Gian Lorenzo Bernini), gli Angeli sono di Stefano Maderno (Capolago, 1570-Roma, 17 settembre 1636).

Santa Susanna è una santa morta martire; ma poco si conosce sulla sua vita e sul martirio collocato al giorno 11 del mese di agosto. La leggenda narra che fosse parente dell’imperatore Diocleziano (Gaio Aurelio Valerio Diocleziano, Salona, 22 dicembre 243-Spalato, 3 dicembre 311, imperatore romano che governò dal 20 novembre 284 al 1º maggio 305), ed avendo rifiutato di sposare il figlio dell’imperatore fu condannata a morte e decapitata nella sua stessa casa.

2^ Foto: www.scultura-italiana.com

Colonna Traiana e Chiesa Santa Maria di Loreto

Una piccola Chiesa che nella sua semplicità mostra grandi opere
Colonna Traiana e Chiesa Santa Maria di LoretoAltare Maggiore Santa Maria di LoretoFacciata Santa Maria di LoretoInterno cupola di Santa Maria di LoretoParticolare Cero Altare MaggioreParticolare Cupola Santa Maria di LoretoSanta Maria di Loreto