Questo sito contribuisce alla audience di

Marino: Sagra dell'uva

Festa dell'uva con corteo storico e fontane con vino

Castelli Romani: Marino

Dal 27 settembre al 3 ottobre la cittadina di Marino nei Castelli Romani, ripropone l’attesissima Sagra dell’uva.

Marino si ammanterà di fiori uniti a grappoli d’uva.

La festa è un’antica tradizione che iniziò come festa religiosa per volontà di Papa Pio V (Antonio Ghislieri; Bosco Marengo, 17 gennaio 1504-Roma, 1º maggio 1572, 225° papa della Chiesa cattolica dal 1566 al 1572, canonizzato da Clemente XI il 22 maggio 1712) per festeggiare la vittoria contro i Turchi; l’inaugurazione avvenne la prima domenica d’ottobre del 1571 festeggiando la Madonna del Rosario che era stata posta a protezione dell’esercito della Santa Alleanza inviato contro i nemici dell’Impero Ottomano nella battaglia di Lepanto del 7 ottobre dell’anno 1571.

Uva Il poeta Leone Ciprelli (pseudonimo anagrammato di Ercole Pellini: Roma, 7 novembre 1873-Roma, 30 gennaio 1953) nel 1925 organizzò la festa unendo alla celebrazione della Madonna del Rosario anche la sagra dell’uva che rimase attuale fino ad ora.

Quest’anno ci sarà la rievocazione con un corteo storico del “Ritorno di Marcantonio Colonna dalla Battaglia di Lepanto del 1571”; le fontane, come è uso, faranno uscire non acqua ma vino, come ricorda la canzone scritta nel 1926 da Franco Silvestri “ Na gita a li Castelli (Nannì, Nannì)”: “Lo vedi ecco Marino / la Sagra c’è dell’Uva / fontane che danno vino / quant’abbondanza c’è!…”

Ci sarà tanta musica e gli immancabili fuochi d’artificio completeranno il ricco scenario marinese.

1^ Foto: www.collineromane.it