Questo sito contribuisce alla audience di

Ci risiamo MSN Messenger a pagamento

Leggete...leggete...

Con un’espressione poco ortodossa mi verrebbe da dire “aridaglie”, ci risiamo.

Una nuova grande, lardosa bufala circola in rete intasando le vostre caselle di posta elettronica. Un bufala anche datata, d’altra parte, e come sapete, bufala vecchia non fa buon brodo.

Ecco il testo della lettera incriminata:

“Buongiorno a tutti,ho un avvertimento per tutti quelli che non hanno voglia di buttare i propri soldi dalla finestra. Nell’estate del 2006, vi faranno pagare per utilizzare MSN ed il conto e-mail se non hai inviato questo messaggio almeno a 18 persone sulle nostre liste di contatti. Non è uno scherzo e se non mi credete andate sul sito (www.msn.com) e vedrete anche voi. Quando avrete mandato questo messaggio ad un minimo di 18 contatti il vostro omino MSN diventerà blu. Per favore copiare e incollare questo messaggio,non trasferirlo,perché altrimenti le persone non prenderanno sul serio questa e-mail.”

Facendo un breve ricerca su internet, del resto, invocando il Google che scende su di noi, ci accorgiamo che la notizia risale niente meno che al 2001, come lo stesso Paolo Attivissimo, il “ bufala-buster” più importante del panorama italiano, fa rilevare: “Ovviamente su www.msn.com non c’è alcuna indicazione simile a quella data nell’appello. E’ uno scherzo, concepito per vedere quanta gente abbocca, e la frase “non è uno scherzo e se non mi credete andate sul sito www.msn.com” è un classico espediente psicologico per non far andare gli scettici a vedere cosa c’è davvero sul sito di MSN. “Se fosse una bugia”, penseranno in molti leggendo questa frase, “non la scriverebbero, no? Per cui è inutile andare a controllare!”
E’ proprio quello su cui conta l’anonimo burlone che continua a cambiare la data di scadenza del messaggio.”

Ultimi interventi

Vedi tutti