Questo sito contribuisce alla audience di

Concorso di Poesia "Castello e Borgo Murato di Moneta"

scadenza 31/03/10

1° concorso di poesia “Castello e borgo murato di Moneta”
organizzato dal Circolo Arci “Spazio Uno”
con il patrocinio del comune di Carrara
in collaborazione con c

È indetto dal Circolo Arci “Spazio Uno” di Via Galileo Galilei 131 di Marina di Carrara -MS- il primo concorso letterario nazionale di poesia dal titolo “Castello e borgo murato di Moneta” per ricordare il castello sito sullo sfondo delle marmoree Apuane a 300 m.slm., antico incrocio delle vie di valico, la preistorica “via del sale” per la Lunigiana e la medievale “via pedemontana” per la Liguria. Ora sovrasta la frazione di Fossola, “erede di Moneta”, a 3 km. da Carrara. Le prime notizie documentarie su Moneta risalgono al periodo romano nel II sec. a.C. L’antichissima funzione militare di Moneta prosegue attraverso i secoli e dominatori fino al sec.XVIII.
Nel 1944, vengono edificati due bunker dalle truppe tedesche sotto il vecchio Castello per le stesse esigenze difensive della guerra bizantino-longobarda dopo 1300 anni.

Regolamento del concorso di poesia

Il premio è articolato in unica sezione:
- Inviare una poesia, a tema libero, con un massimo di 200 versi ciascuna spazi inclusi.
- La poesia deve essere inedita e non pubblicata in libri, antologie e riviste cartacee. Sono ammesse poesie pubblicate esclusivamente in internet.
- Il concorso è aperto a tutti, uomini e donne, italiani e stranieri. In caso di minori è obbligatorio inviare una lettera di autorizzazione firmata da parte di un genitore. Per gli stranieri la poesia deve essere inviata in lingua italiana.

Modalità di partecipazione:

-inviare le poesie via mail all’indirizzo xxandreaxx@alice.it allegando un file word con la poesia e indicare come oggetto: “concorso di poesia Castello e borgo murato di Moneta”.
Il file word deve essere rinominato con nome e cognome del partecipante. Il file deve contenere il titolo della poesia, la poesia, breve biografia, nome, cognome, indirizzo, telefono, mail del partecipante.
- Spedire gli elaborati entro e non oltre il 31/03/2010
-La quota di partecipazione al concorso è di € 10,00 da versare presso il Circolo Arci “Spazio Uno” di Via Galileo Galilei 131 di Marina di Carrara -MS- per posta insieme alla liberatoria o personalmente. In caso di versamento tramite busta chiusa e inviata, indicare all’interno anche: nome, cognome, indirizzo, tel., mail del partecipante.
È possibile versare la quota anche attraverso ricarica post pay n. 4023 6005 6922 4589 intestata ad Andrea Renaldi, se la ricarica avviene tramite ricevitoria lotto spedire insieme alla liberatoria una fotocopia della ricevuta.
Tutti i partecipanti dovranno spedire, entro la data di scadenza del concorso, la liberatoria allegata al bando di concorso, scaricabile anche dal sito http://scritturainforma.wordpress.com. Dopo la data di scadenza, in caso di mancata spedizione della liberatoria, il partecipante verrà escluso dal concorso

Svolgimento del concorso

Tra tutte le poesie partecipanti verranno selezionati 30 poeti dalla giuria, con voto da 1 a 5, che saranno le effettive poesie ammesse alla fase finale del concorso. L’elenco dei poeti selezionati per la fase finale al concorso sarà visibile on-line nel sito http://scritturainforma.wordpress.com e i poeti selezionati riceveranno anche una comunicazione via mail.
Le poesie selezionate parteciperanno a delle serate di lettura, con cadenza settimanale, dove tutti i partecipanti saranno invitati a leggere le proprie poesie selezionate davanti al pubblico. Un reading che permetterà a tutti i partecipanti selezionati di leggere le proprie poesie con la propria voce e musica da loro scelta. Tutte le poesie partecipanti al concorso dovranno essere lette durante queste serate di reading divise in gruppi casuali. Ogni poeta è libero di far leggere la propria poesia anche da un proprio lettore.
Il numero di serate e letture potranno variare a seconda dei partecipanti iscritti al concorso.
Le serate avranno luogo presso il Circolo Arci “Spazio Uno” di Via Galileo Galilei 131 di Marina di Carrara -MS- , le date e orari verranno comunicate ad ogni partecipante selezionato entro due settimane prima dello svolgimento.
Tutte le serate saranno ampliamente pubblicizzate e si svolgeranno nel week end.

Il pubblico sarà il quinto elemento della giuria che in maniera anonima voterà le tre poesie che riterrà più meritevoli tra tutte le letture di ogni sera.
Al termine di ogni serata di lettura si procederà allo spoglio dei voti per determinare la classifica: il più votato riceverà dieci punti, il secondo cinque, il terzo tre. Questi punti verranno sommati ai voti della giuria che determinerà la classifica finale.
Le poesie selezionate verranno, oltre che dal pubblico, votate di nuovo dalla giuria per la classifica finale sempre con voto da 1 a 5.
Il concorso terminerà con la serata finale, dove verranno lette le prime 10 poesie classificate, attraverso la voce di Liù Bosisio.
Nessun partecipante saprà l’esito del concorso fino alla serata finale di lettura e premiazione.
Oltre ai primi tre classificati, tutte le 30 poesie selezionate per le serate di lettura saranno inserite in un’antologia che verrà presentata durante le serate di lettura.
Ognuno dei trenta poeti selezionati verrà omaggiato di una copia dell’antologia.

Per qualsiasi informazione relativa al bando di concorso o altro si può scrivere senza impegno all’indirizzo mail xxandreaxx@alice.it e indicare come oggetto “info concorso di poesia Castello e borgo murato di Moneta”.

Giuria
La giuria è composta da:

1- Liù Bosisio
Liù Bosisio, nome d’arte di Luigia Bosisio Mauri (Milano, 30 gennaio 1936), è un’attrice e scrittrice italiana che è stata attiva in cinema, teatro, radio e televisione. Nel 1953 ha frequentato l’Accademia di Arte Drammatica di Milano e dal 1955, anno in cui si diplomò, ha cominciato a lavorare per il Teatro. La sua carriera teatrale è vasta, in Italia e all’estero. Determinante per il suo lavoro l’incontro con Luca Ronconi, con il quale ha collaborato per cinque anni, e Mauro Bolognini che le affidò il ruolo di Elena, la protagonista, nel “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare.
Ma la popolarità tra il grande pubblico la Bosisio l’ha raggiunta interpretando, tra l’altro, il ruolo della signora Pina nei primi due film di Fantozzi: Fantozzi (del 1975) e Il secondo tragico Fantozzi (del 1976), entrambi diretti da Luciano Salce.
Da vent’anni, inoltre, è amata dai giovani per aver dato la voce a Marge Simpson, eroina dell’omonimo cartoon.
Come autrice Liù Bosisio debuttò nel 1977 con “Povera gente”, adattamento teatrale del romanzo di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, in collaborazione con Peppino Venetucci. Questo testo venne registrato anche per la RAI che lo trasmise più volte.
Artista eclettica e dai mille interessi, una volta abbandonata la carriera di attrice, è ritornata alla letteratura e a degli hobby insoliti: la ceramica raku e il collage.
Nel 2006 ha iniziato a collaborare, diventandone poi redattore capo, al sito internet Buffonimaledetti.org, per la promozione di giovani talenti in prosa, poesia e letteratura. L’anno successivo è stata tra i soci fondatori dell’Associazione Culturale “Buffoni Maledetti” che supporta il sito web e la casa editrice “Buffoni Maledetti Editori”. Sempre nel 2007 sette suoi racconti sono stati inclusi nella raccolta “Peripezieperipatetiche”, edita dalla Buffoni Maledetti Editori. Nel 2008 è stata curatrice del libro di poesie “Liberamente” edito dalla medesima casa editrice. La Bosisio ha raccontato la sua vita in una serie di diari arrivando in finale fra i primi otto nel Concorso annuale del “Premio Pieve 2004”. Nel 2008, traendo spunto da questi diari, si è dedicata alla stesura del suo primo romanzo “Il Carbonio nell’Anima”, che uscirà, sempre edito dalla “Buffoni Maledetti Editori”, alla fine di settembre. Appassionata di computer, ha creato un sito dove la si può visitare: www.liubosisio.com.

2- Dott.ssa Alessandra Di Gregorio
(Cugnoli, 1983) Laureata con lode in Lettere Moderne presso l’Università D’Annunzio di Chieti, attualmente è collaboratrice freelance di diverse case editrici per cui svolge editing e consulenza editoriale. Cura uno spazio personale di divulgazione letteraria online recensendo testi della piccola e media editoria italiana. Ha pubblicato “L’analisi della conversazione in chat” e “ Vanessa, storia di una metamorfosi” per il Ciliegio, ed è presente in due antologie (Palzari Editori e Caravaggio Editore). È direttore editoriale della collana Heroides e Visioni per Rupe Mutevole

3- Giovanna Bernardini
Politiche Culturali, Educative e Scolastiche. Politiche Giovanili. Formazione. Pari Opportunità del comune di Carrara

4- Prof.ssa Marina Tommaso
(n. Milano, 1/ 05/1944) laureata in lettere con indirizzo moderno all’università cattolica di Milano con 110 su 110. Per quarant’anni docente di italiano e latino nei ruoli della scuola media superiore (fondamentale l’esperienza presso il liceo classico Socrate di Roma). A lungo coordinatrice e redattrice del mensile scolastico Santippe. Collaboratrice ai periodici Parlare e scrivere oggi, Fabbri editore (1985/86). Autrice del saggio Brunella Gasperini. La rivoluzione sottovoce, 1999, ed Diabasis. Si è occupata di cinema, teatro, editing: varie sono le sue prefazioni a testi di prosa e poesia, tra i quali PeripeziePeripatetiche, 2007, e LiberaMente, 2008, opere di autori emergenti curate da Liù Bosisio per Buffoni maledetti editori, a cui è seguito Il carbonio nell’anima, 2009, di Liù Bosisio. Inoltre ha svolto studi ed interventi sulle pari opportunità applicate alla pedagogia e alla didattica. Si è occupata, a scuola, anche di educazione alla legalità e – tra le righe - di letterature comparate, con un occhio di riguardo alle culture e alle lingue neolatine (al francese, in particolare). m.tommaso@romascuola.net

5- Umberto Moisè
Presidente Arci Comitato Carrara Lunigiana

La giuria voterà le poesie esprimendo un voto che va da 1 a 5.

Premiazione

Verranno premiate le prime tre poesie in classifica.
La classifica è determinata dalla somma dei punti assegnati dalla giuria, più il voto del pubblico. In caso di parità di punteggio per le prime tre posizioni, le poesie verranno rigiudicate dalla giuria con un voto a parte, sempre da 1 a 5, prima della serata conclusiva. In questo caso il pubblico sarà escluso dalla votazione.
Per le restanti parità di punteggio in classifica, la posizione verrà determinata in ordine alfabetico.

Premi:

1° classificato:
pubblicazione gratuita di una raccolta di poesie del poeta vincitore curata da “RUPE MUTEVOLE Edizioni” con una prima tiratura di 200 copie.
20 copie del libro saranno regalate all’autore.
IMPORTANTE: Il vincitore del primo premio dovrà essere anche in grado di fornire un numero di poesie sufficiente per una pubblicazione altrimenti il premio verrà assegnato al secondo classificato. E di conseguenza il secondo premio finirà al terzo classificato e il terzo premio al quarto classificato. E scorrerà ancora in caso di mancati requisiti per essere assegnato il primo premio.

2° classificato:
riceverà una riproduzione del Castello e borgo murato di Moneta offerta da uno scultore del posto.

3° classificato:
riceverà una scatola omaggio contenente libri offerti dalla Dott.ssa Alessandra Di Gregorio ideatrice e redattrice della rubrica Scrittura Informa che si occupa di recensioni libri di letteratura e saggistica (http://scritturainforma.wordpress.com)

Le 30 poesie selezionate per le serate di lettura saranno inserite in un’antologia che verrà presentata durante le serate di lettura.
Ognuno dei trenta poeti selezionati verrà omaggiato di una copia dell’antologia.

I testi pervenuti non saranno restituiti.
* Il giudizio della giuria è insindacabile
* L’organizzazione non è responsabile per le possibili inadempienze postali.
* La tassa di iscrizione non verrà in alcun modo rimborsata.
* La partecipazione al premio implica l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento.
* Il premio deve essere ritirato personalmente

INFORMATIVA - Informativa ai sensi della Legge 675/96 e successive modifiche sulla Tutela dei dati personali. Il trattamento dei dati, di cui garantiamo la massima riservatezza, è effettuato esclusivamente ai fini inerenti il concorso cui si partecipa. I dati dei partecipanti non verranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo e potranno richiederne gratuitamente la cancellazione o la modifica scrivendo al Circolo Arci “Spazio Uno” di Via Galileo Galilei 131 di Marina di Carrara -MS-

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati