Questo sito contribuisce alla audience di

SI DANNO BATTAGLIA GLI UOMINI PIU' VELOCI DEL MONDO

Parte la coppa del mondo di rugby a 7, specialità per virtuosi del pallone e velocisti

Sarà Galles-Portogallo la partita inaugurale della fase finale dei mondiali di Rugby a 7 che si disputerà a Mar del Plata (Argentina) dal 26 al 29 gennaio prossimi. L’Italia ha mancato la qualificazione lo scorso luglio arrivando solo sesta durante il torneo di qualificazione svoltosi a Madrid.

L’Argentina sarà la terza nazione a ospitare i mondiali di rugby a 7. La prima edizione fu disputata nel 1993 a Edimburgo (Scozia) in quanto questa disciplina nacque tra gli highlanders a metà del secolo scorso. La seconda edizione ebbe luogo ad Hong Kong che fu per anni il centro mondiale del rugby a 7 con il suo mitico torneo.

In tutto saranno 24 le nazioni che si contenderanno la Melrose Cup, ossia il titolo di campione del mondo. Nove formazioni erano già qualificate di diritto ossia, oltre al paese ospitante l’Argentina, le otto nazionali che arrivarono ai quarti di finale della passata edizione: Australia, Inghilterra, Fiji (campione in carica), Francia, Corea, Nuova Zelanda, Sud Africa e Samoa.

Durante tutto il 2000 si sono svolti i tornei di qualificazione che hanno visto altre 15 nazionali strappare il biglietto per Mar del Plata, splendida locali costiera situata 400 km a sud di Buenos Aires.

I gironi saranno così suddivisi:

POOL A - Fiji, Argentina, Korea, Russia, Kenya, Ireland

POOL B - South Africa, France, Cook Island, Canada, Georgia, China

POOL C - New Zealand, England, Zimbabwe, Japan, Chile, Spain

POOL D - Samoa, Australia, Wales, Portugal, Hong Kong, USA.

Nel 1993 fu l’Inghilterra ad imporsi a sorpresa in finale sull’Australia per 21-17. A Honk Kong nel 1997 le Fiji, da tempo considerate i migliori interpreti di questa disciplina, si imposero in una entusiasmante finale contro il Sud Africa e sotto di due mete seppero recuperare e vincere con il punteggio di 24-21

Seguendo la tradizione del rugby a 7 il Plate (il trofeo riservato ai migliori secondi) e il Bowl (la coppa che va ai migliori tra i terzi e quarti) andarono rispettivamente a Tonga e agli USA.

Link correlati