Questo sito contribuisce alla audience di

I vari fondi che possiamo trovare per i nostri allenamenti.

I vari fondi disponibili per noi runners, con relativi vantaggi e svantaggi.

I vari fondi su cui correre, vantaggi e svantaggi.

I fondi su cui è possibile correre sono molteplici, ed ognuno di essi abbina ad alcuni punti di forza alcuni punti deboli.

Per esempio, un fondo molto duro allo stesso tempo ci darà una maggiore velocità (il tempo di appoggio del piede è ridotto di un terzo rispetto a una corsa su fondo morbido), aumentando però notevolmente i rischi di infortunio dovuti soprattutto alla durezza dello stesso (es.fasciti plantari o più semplicemente vesciche).

Vediamo in breve vantaggi e svantaggi di ogni fondo, partendo dai più duri:

- Cemento:

Vantaggi: fondo molto veloce.

Svantaggi: materiale molto duro, sarebbe bene evitare di correrci troppo spesso o troppo a lungo, se correte su questo fondo almeno cercate di utilizzare scarpe ben ammortizzate.

- Asfalto:

Vantaggi: è un fondo molto consistente e veloce, probabilmente è anche il più presente nelle gare.

Svantaggi: stesso discorso del cemento, indispensabile correre con un paio di scarpe ben ammortizzate.

- Sassi/Roccia:

Vantaggi: spettacolarità della location e continua variabilità del fondo

Svantaggi: fondo molto irregolare, bisogna prestare molta attenzione a dove si mettono i piedi.

Obbligatorie scarpe specifiche da trail running.

- Pista:

Vantaggi: percorso conosciuto, consente il controllo immediato e in maniera semplice di tempi e distanza.

Svantaggi: percorso ripetitivo e noioso, alla lunga si rischia di squilibrare l’assetto di corsa a causa delle due curve da 100 metri ogni giro di corsa. Per assurdo l’ideale sarebbe di cercare di alternare i giri in senso orario ed antiorario.

- Sterrato:

Vantaggi: ottima superficie su cui correre, abbina un ottima velocità a una buona morbidezza del fondo.

Svantaggi: difficile trovarne un pezzo che non sia sconnesso e compatto. Assolutamente vietato in caso di terreno bagnato!

- Aghi di pino:

Vantaggi: tappeto molto morbido, ottimo per gli allenamenti a corsa lenta, il fondo è abbastanza stabile.

Svantaggi: non è un fondo molto veloce.

- Erba:

Vantaggi: molto morbida, permette di ottenere una corsa più faticosa, il fondo sconnesso fa lavorare anche i muscoli addominali e dorsali.

Svantaggi: il fondo è molto lento.

- Sabbia:

Vantaggi: è il fondo migliore per poter migliorare la potenza della falcata, fa lavorare molto polpacci e quadricipiti.

Svantaggi: fondo molto stancante, spesso è molto inclinato favorendo lo squilibrio della corsa e affaticando maggiormente solo una parte della muscolatura.

Adesso scegliete il fondo su cui correre, infilate le scarpette adatte e poi, via!