Questo sito contribuisce alla audience di

PRONTO SOCCORSO AZIENDALE, prorogati gli adempimenti al 3.2.2005

Proprogati gli adempimenti in materia di primo soccorso al 3 febbraio 2005

PRONTO SOCCORSO AZIENDALE, prorogati gli adempimenti al 3 febbraio 2005
Il Senato ha approvato la proroga per il DM 388/2003 fino al 3 febbraio 2005, tramite la LEGGE 28 maggio 2004, n.136 - Conversione  in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 maggio 2004,   n.   136,  recante  disposizioni  urgenti  per  garantire  la funzionalita’  di  taluni  settori  della  pubblica  amministrazione. Disposizioni  per  la rideterminazione di deleghe legislative e altre disposizioni connesse -  pubblicata sulla GU n. 175 del 28-7-2004- Suppl. Ordinario n.131, ed in  vigore dal: 29-7-2004

Il Senato ha approvato definitivamente, nella serata del 27 luglio 2004, la legge n. 136/2004  che tra l’altro prevede:
- proroga fino al 3 febbraio 2005 dell’entrata in vigore del Regolamento 388/2003 in materia di primo soccorso aziendale, ai sensi dell’”Art. 8-decies. (Proroga di termine). – 1. Il termine indicato dall’articolo 6 del regolamento di cui al decreto interministeriale 15 luglio 2003, n. 388, è prorogato di sei mesi».
- proroga fino al 13 marzo 2005 del termine previsto dall’art. 3 della  Legge delega 29 luglio 2003, n. 229 per predisporre il Testo Unico  in materia di  salute e sicurezza sul lavoro) tramite art. 2, comma 7 lettera b.

LEGGE 28 maggio 2004, n.136 - Conversione  in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 maggio 2004,   n.   136,  recante  disposizioni  urgenti  per  garantire  la funzionalita’  di  taluni  settori  della  pubblica  amministrazione. Disposizioni  per  la rideterminazione di deleghe legislative e altre disposizioni connesse.
GU n. 175 del 28-7-2004- Suppl. Ordinario n.131

testo in vigore dal: 29-7-2004

    La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno
approvato;
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
                              Promulga
   la seguente legge:
                               Art. 1.
(Conversione in legge del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136. Entrata in vigore)
   1.  Il  decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, recante disposizioni urgenti  per  garantire  la  funzionalita’  di  taluni  settori della pubblica amministrazione, e’ convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.
   2.  Sono  fatti  salvi  gli  effetti  degli atti compiuti ai sensi dell’articolo  8,  comma  1-bis,  della legge 28 gennaio 1994, n. 84, introdotto  dall’articolo 6 del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, fino alla data di entrata in vigore della presente legge.
   3. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

                               Art. 2.
(Disposizioni per la rideterminazione di  deleghe legislative e altre disposizioni connesse)
(omissis)
   7.  Alla  legge 29 luglio 2003, n. 229, sono apportate le seguenti modificazioni:
   a)  omissis
   b)  all’articolo  3,  comma  1,  alinea, le parole: “un anno” sono sostituite dalle seguenti: “diciotto mesi”;
   c) omissis

                               Art. 3.
(Modifica dell’articolo 1 della legge 21 dicembre 2001, n. 443)
Onissis

                               Art. 4.
(Modifica dell’articolo 28 della legge 28 dicembre 2001, n. 448)
Omissis
       La  presente  legge,  munita  del  sigillo  dello Stato, sara’ inserita   nella   Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.
         Data a Roma, addi’ 27 luglio 2004
                               CIAMPI
                                 Berlusconi, Presidente del Consiglio
                              dei Ministri
                                 Mazzella,  Ministro  per la funzione
                              pubblica
   Visto, il Guardasigilli: Castelli

 

                                                             ALLEGATO
 MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE AL DECRETO-LEGGE 28 MAGGIO 2004, N. 136

   Omissis  

Dopo l’articolo 8, sono inseriti i seguenti:
   “(omissis)
   Art.  8-decies.  -  (Proroga di termine). - 1. Il termine indicato dall’articolo  6  del regolamento di cui al decreto interministeriale 15 luglio 2003, n. 388, e’ prorogato di sei mesi”,

      Omissis

 

 

 

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 28 maggio 2004, n.136 - Testo del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136 (in Gazzetta Ufficiale -  serie  generale  -  n.  124 del 28 maggio 2004), coordinato con la  legge  di  conversione 27 luglio  2004,  n.  186  (in  questo  stesso supplemento  ordinario  alla  pag. 5), recante: «Disposizioni urgenti per  garantire  la  funzionalita’  di  taluni  settori della pubblica amministrazione.  Disposizioni  per  la  rideterminazione  di deleghe legislative e altre disposizioni connesse.».
GU n. 175 del 28-7-2004- Suppl. Ordinario n.131

Avvertenza:
    Il testo coordinato qui pubblicato e’ stato redatto dal Ministero della giustizia ai sensi dell’art. 11, comma 1, del testo unico delle disposizioni  sulla  promulgazione  delle  leggi, sull’emanazione dei decreti   del  Presidente  della  Repubblica  e  sulle  pubblicazioni ufficiali  della  Repubblica  italiana,  approvato  con  decreto  del Presidente  della  Repubblica 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo fine  di  facilitare  la  lettura sia delle disposizioni del decreto-legge, integrate  con  le  modifiche  apportate  dalla legge di conversione.
Restano  invariati il valore e l’efficacia degli atti legislativi qui riportati.
    Le  modifiche  apportate dalla legge di conversione sono stampate con caratteri corsivi.
    Sul terminale tali modifiche sono riportate tra i segni (( … ))
    A norma dell’art. 15, comma 5, della legge 23 agosto 1988, n. 400 (Disciplina  dell’attivita’ di Governo e ordinamento della Presidenza del  Consiglio  dei  Ministri), le modifiche apportate dalla legge di conversione  hanno efficacia dal giorno successivo a quello della sua pubblicazione.
    Nella  Gazzetta  Ufficiale  del 18 agosto 2004 si procedera’ alla ripubblicazione   del  presente  testo  coordinato,  corredato  delle relative note.

                               Art. 1.
                  Validita’ di contratti di lavoro
 Omissis
     
                             Art. 1-bis.
((   Riallineamento   delle   posizioni  di  carriera  del  personale
appartenente  ai  ruoli  marescialli  dell’Esercito,  della  Marina e
dell’Aeronautica   con  quelle  del  personale  del  ruolo  ispettori
                    dell’Arma dei carabinieri. ))
(( Omissis ))
     
                             Art. 1-ter.
    (( Modifiche al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 ))
((  Omissis ))
     
                           Art. 1-quater.
(( Integrazione delle disposizioni sulla prosecuzione del rapporto di
lavoro  dei  dipendenti  pubblici  oltre  i  limiti  di  eta’  per il
                      collocamento a riposo. ))
((  Omissis ))
     
                               Art. 2.
            Misure relative alla Societa’ Dante Alighieri
(( Omissis ))
     
                               Art. 3.
Diritto  di  opzione  per il personale della Presidenza del Consiglio
                            dei Ministri
Omissis
     
                             Art. 3-bis.
             (( Mobilita’ del personale dirigenziale ))
((  Omissis))
     
                             Art. 3-ter.
  (( Disposizioni in materia di segretari comunali e provinciali ))
(( Omissis))
     
                           Art. 3-quater.
((  Modifica  all’articolo 101 del testo unico sull’ordinamento degli
                           enti locali ))
((  Omissis ))
     
                          Art. 3-quinquies.
((   Disposizioni   relative   alla   Commissione   per  le  adozioni
                          internazionali ))
((  Omissis. ))
     
                               Art. 4.
Personale  di  prestito  presso  il  Ministero  dell’ambiente e della tutela del territorio
  1.  Il  Ministero  dell’ambiente  e della tutela del territorio, in relazione  alle  diversificate  e specialistiche esigenze funzionali, puo’  continuare  ad  avvalersi,  ((  senza  nuovi o maggiori oneri a carico  del  bilancio  dello Stato )), di personale appartenente alle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, a tale fine  collocato  in  posizione  di  comando  o  in  analoga posizione consentita dai rispettivi ordinamenti. Il costo del personale durante il  periodo  di  utilizzazione  e’  posto  a  carico del bilancio del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio.
     
                               Art. 5.
            Normative tecniche in materia di costruzioni
  1.  Per assicurare uniformi livelli di sicurezza, ferme restando le competenze  delle  regioni  e  delle  province autonome, il Consiglio superiore  dei  lavori  pubblici,  entro  trenta giorni dalla data di entrata  in vigore del presente decreto, provvede, di concerto con il Dipartimento  della  protezione  civile,  ((  secondo un programma di priorita’ per gli edifici scolastici e sanitari )), alla redazione di norme  tecniche, anche per la verifica sismica ed idraulica, relative alle  costruzioni,  nonche’  alla  redazione di norme tecniche per la progettazione,  la  costruzione  e  l’adeguamento,  anche  sismico ed idraulico,  delle  dighe  di  ritenuta,  dei  ponti  e delle opere di fondazione  e  sostegno dei terreni. (( Ai fini dell’emanazione delle norme  tecniche per la progettazione, la costruzione e l’adeguamento, anche  sismico  ed  idraulico,  delle  dighe di ritenuta, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti acquisisce il parere tecnico del Registro  italiano  dighe,  da  inviare  entro  trenta  giorni  dalla richiesta. ))
  2.  Le  norme  tecniche  di  cui  al  comma  1  sono emanate con le
procedure  di  cui all’articolo 52 del testo unico delle disposizioni
legislative e regolamentari in materia di edilizia, di cui al decreto
del  Presidente  della  Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, di concerto
con il Dipartimento della protezione civile.
     
                             Art. 5-bis.
((  Integrazione  delle  disposizioni  concernenti  i Giochi olimpici  invernali di Torino del 2006 ))
(( Omissis ))
     
                               Art. 6.
           Modificazioni alla legge 28 gennaio 1994, n. 84
  Omissis
     
                               Art. 7.
    Disposizioni in materia di attivita’ sportiva dilettantistica
Omissis     

                               Art. 8.
        (( Disposizioni relative al Ministero della difesa ))
((  Omissis )

                             Art. 8-bis.
((  Disposizioni  in  materia  di  quote di riserva per le assunzioni
                           obbligatorie ))
((Omissis))
     
                             Art. 8-ter.
((    Disposizioni    relative    al    Ministero    dell’istruzione,
                 dell’universita’ e della ricerca ))
((  Omissis ))
     
                           Art. 8-quater.
((  Disposizioni in materia di ordinamento dell’amministrazione degli
                          affari esteri ))
((Omissis))
     
                          Art. 8-quinquies.
    (( Attivita’ di ricerca nel campo della protezione civile ))
((  1.  A  decorrere  dalla  data di entrata in vigore della legge di conversione  del  presente  decreto,  anche  in  relazione  a  quanto disposto  nella  direttiva  del Presidente del Consiglio dei Ministri del  27 febbraio  2004,  pubblicata  nel  supplemento  ordinario alla Gazzetta  Ufficiale  n.  59  dell’11 marzo  2004,  tutte le attivita’ convenzionali  da  porre in essere in materia di protezione civile da parte  dei  gruppi  nazionali  di ricerca scientifica sono sottoposte alla preventiva intesa del Dipartimento della protezione civile della Presidenza  del  Consiglio  dei ministri. Le convenzioni in atto sono risolte  con  effetto  dalla data di entrata in vigore della legge di conversione  del  presente  decreto,  ed  entro i successivi sessanta giorni  i  presidenti  dei gruppi nazionali di ricerca trasmettono al Dipartimento  della  protezione  civile  i  risultati delle attivita’ svolte,  nonche’,  ai  fini  del  rimborso,  il  quadro  delle  spese effettivamente sostenute. ))

                           Art. 8-sexies.
(( Disposizioni relative all’azienda Policlinico Umberto I di Roma ))
((Omissis))
     
                           Art. 8-septies.
((   Contributo  una  tantum  alle  aziende  colpite  dalla  siccita’
                      nell’annata 1989-1990 ))
((Omissis))

     

                           Art. 8-octies.
  (( Omissis ))

     

                           Art. 8-nonies.
              (( Norme di interpretazione autentica ))
((  Omissis  ))

     

                           Art. 8-decies.
                      (( Proroga di termine ))
((  1.  Il termine indicato dall’articolo 6 del regolamento di cui al
decreto interministeriale 15 luglio 2003, n. 388, e’ prorogato di sei
mesi. ))

     

                               Art. 9.
                          Entrata in vigore
  1.  Il  presente  decreto  entra  in  vigore il giorno successivo a
quello   della  sua  pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione
in legge.

Omissis