Questo sito contribuisce alla audience di

Le pagelle

Zenoni super, Diana in calo

Antonioli 7 : parate bellissime alternate da scivoloni inguardabili. Mezzo baluardo, mezzo mani di sapone. Per una volta prevale il primo profilo.

 

Zenoni 7 : mezzo voto in meno per l’evitabilissima espulsione. Ritrovato, vicino ai livelli di Bergamo.

 

Tonetto 6,5: completo. Spinta e copertura lodevole.

 

Pavan 6: raramente in affanno, quando serve non si fa trovare impreparato.

 

Falcone 7,5: era dai tempi di Viercowod che non ammiravo un difensore di tale caratura.

 

Diana 6: non c’è, ma arriverà.

 

Doni 6: si sacrifica in copertura, aspettando un ruolo a lui più consono.

 

Volpi 6,5: capitano coraggioso, ammonito solo per aver fatto sentire le sue ragioni dopo un fallo subito con troppa veemenza.

 

Palombo 6,5: piace sempre di più. E’ titolare dell’under 21, non è un caso.

 

Bazzani 7: bomber ritrovato. Gol ma non solo.

 

Flachi 6: lavoro oscuro, fa salire la squadra e nasconde, a mò di prestigiatore, il pallone agli avversari.

 

 

Sostituzioni

 

Kutuzov 6,5: molto più che un’alternativa a Flachi. La metà del suo cartellino aspetta solo di essere riscattata.

 

Edusei 6: puntella il centrocampo per respingere l’assalto finale.

 

Sacchetti 6: difende e sfiora un altro eurogol. Non smette mai di stupire, di questi tempi in positivo.

 

 

Fuoricampo

 

Marotta 4: nel dopopartita, intervenendo alla Domenica sportiva, alla domanda su quale posizione la Sampdoria assumerà sulla presidenza di Lega (si vocifera di una ricandidatura di Galliani, ndr), risponde augurandosi che la polemica Galliani-Della Valle venga risolta al più presto per non rovinare una così bella amicizia. Ha letto, per caso, degli euro di Sky presi da dall’Atalanta o dalla Fiorentina? Ha notato l’equiparazione, nella stipula dello stesso contratto, dell’U.C Sampdoria al terzo mondo calcistico? Meno servilismo nei confronti del pelato milanista non guasterebbe.