Questo sito contribuisce alla audience di

Le più belle immagini della stagione

Ripercorriamo attraverso le immagini i momenti più caratteristici ed emozionanti della stagione.

GOL DALLA GRADINATA: bellissimo video che filma il gol di Bonazzoli contro l’Empoli direttamente dalla gradinata sud.

LA SORPRESA: in pochi avrebbero scommesso sulle doti realizzative di Fabio Quagliarella. Alla visione di queste fantastiche segnature, anche i più scettici ora dovranno ricredersi…

IL BALLO DI GENNARO: centrocampista versatile e all’occorrenza anche buon realizzatore, Del Vecchio passerà alla storia di questa stagione anche per i suoi stravaganti balletti esibiti dopo ogni gol.

PRESENTE E FUTURO: uno dei pilastri della Samp che verrà è sicuramente Angelo Palombo. In attesa di divenire il leader della squadra, Palombo impressiona stagione dopo stagione per il continuo miglioramento tecnico e tattico. 

LA PROMESSA ELVETICA: Reto Ziegler si è dimostrato in questa stagione una valida alternativa a Franceschini sulla mancina di centrocampo. Arrivato in gennaio dal Totthenam, probabilmente continuerà la sua esperienza in blucerchiato.

SAMP (primavera) E TIFOSI: per la prima volta nella sua storia, la primavera doriana ha raggiunto la finale scudetto (persa poi contro l’Inter). L’evento ha scatenato l’entusiasmo della tifoseria massicciamente presente anche alle gare dei più giovani (le immagini si riferiscono a Samp-Lazio, 0-3, quarti di finale).

COLORIAMO LA CITTA’: ultras blucerchiati in corteo, attraversano la città in direzione stadio. Un modo per sottolineare come ultras significhi soprattutto aggregazione.

MODELLO INGLESE: spesso criticato sul lato della gestione del tifo, sembra aver portato grossi benefici invece alla situazione economico-finanziaria delle società d’oltremanica. Non a caso la Samp ha presentato il progetto per un proprio impianto che, da struttura polifunzionale fruibile lungo tutta la settimana, possa raggiungere l’obiettivo di costituire un asset patrimoniale redditivo.

 

 L’EROE CADUTO: il Francesco Flachi calciatore è quanto di più bello abbia potuto esprimere la Samp sul terreno di gioco negli ultimi anni. Un poeta del pallone, un personaggio che ogni tifoso ama perchè sente il bisogno di un eroe, di un leader che incarni lo spirito della propria squadra. Il Flachi uomo, è un’altra cosa, purtroppo. Mi manchi, numero 10. Ma io, come credo tutti, ti ho perdonato.

 CIAO WALTER: ci salutiamo così, con il Ferraris colmo di gioia nel corso della festa promozione. Il 2003, l’anno della fine dell’incubo, dei 3 derby su 3, della serie A, della rinascita. Grazie di tutto.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • doriana96

    14 Feb 2009 - 20:17 - #1
    0 punti
    Up Down

    4ever!!
    SAMPDORIA X SEMPRE!!!!

  • Gatta

    04 Apr 2009 - 20:44 - #2
    0 punti
    Up Down

    io odio la samp,io sn genoanaaaaaa
    W GENOA I LOVE U
    W MILITO
    IL MIO MITO
    MITO MILITO CIAU BY GATTA LA GENOANA
    GENOVA è ROSSO BLU