Questo sito contribuisce alla audience di

Sanremo 2011: ecco le novità regolamentari

Mentre Morandi parla apertamente del Sanremo che verrà dicendosi entusiasta e lavorando alacremente all'allestimento del Festival, e mentre sembra tornare in discussione la presenza di Belen, qualcosa comincia finalmente a muoversi attorno al Festival. Il quotidiano Avvenire ha fornito interessanti anticipazioni sul regolamento: ma restano ancora misteriose le modalità di voto.

Luca e Paolo saranno a Sanremo 2011
(foto: www.cinetivu.com)

Mentre Luca e Paolo si preparano ad assistere al nuovo cartoon Disney cui hanno prestato la voce, ma si dicono certi di essere al Festival “magari in vesti un pò strane” mentre Elisabetta Canalis sfoglia la margherita per sapere se George la ama davvero, il carrozzone del Festival si muove, seppur lentamente. Le ufficializzazioni ancora non ci sono, i contratti non sono stati firmati ma ormai non ci sono più dubbi sul fatto che Gianni Morandi sarà il padrone di casa della 61° edizione. Ne ha parlato lo stesso popolare cantante in un’intervista trasmessa mercoledì sera al Tg1, in cui si è detto entusiasta: “Per me è un’esperienza nuova: ero abituato a stare dall’altra parte della barricata, a vivere la musica e soprattutto Sanremo come cantante. Ora è tutto diverso, parlo continuamente con discografici, cantanti ed ascolto un sacco di canzoni. Sono molto soddisfatto, e poi - scherza Gianni - quando mi ricapita di avere al mio fianco per cinque serate Belen e la Canalis? Poi ci sarà anche la simpatia di Luca e Paolo: la squadra è davvero ottima”. Anche il direttore artistico Gianmarco Mazzi ha confermato che la macchina si sta muovendo eccome: “Ho fatto diversi Sanremo, ma lavorare con Morandi è un’esperienza unica: non si ferma mai e vive sempre immerso nella musica…”

Ed a conferma che i pezzi stanno piano piano andando ad incastrarsi al posto giusto, ecco arrivare finalmente qualche utile informazione su un argomento molto atteso ma che fino a questo momento era stato trascurato, se non tenuto nascosto. Magari appositamente, in attesa di rifinire il cast dei presentatori.

Sembrano non esserci più dubbi neppure sul regolamento di Sanremo 2011, attesissimo soprattutto alla luce delle polemiche seguite alla scorsa edizione e tutt’altro che spentesi quasi dieci mesi dopo, con il recente richiamo ufficiale dell’Antitrust a Rai e Mediaset dopo il rifiuto delle emittenti a cambiare le modalità del televoto, magico strumento che tanto sta facendo discutere per gli strani “prodigi” che provoca.

È stato il quotidiano Avvenire a fornire succose anticipazioni riguardo a come si svilupperà la kermesse in programma tra il 15 ed il 19 febbraio 2011. Ed i cambiamenti saranno notevoli. Le prime due serate infatti saranno dedicate alle esibizioni dei Big, che saranno quattordici, con due eliminazioni per ciascuna sera. Consueta finestra sulla storia nella terza serata, giovedì 17, in cui ci sarà spazio per ascoltare cover di grandi brani del passato, in una notte che si arricchirà con le celebrazioni in musica del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Ma la gara non si fermerà perchè si riascolteranno i quattro brani momentaneamente eliminati e due di loro verranno ripescati, tornando così in gara a tutti gli effetti dalla serata successiva, in cui verranno decretate le dieci canzoni che si giocheranno il titolo sabato 19.

Più articolato il programma dei Giovani. In partenza i partecipanti di questa categoria (che potrebbe tornare alla vecchia denominazione abbandonando il neologismo Nuova Generazione) saranno sedici, di cui quattro provenienti dalla rinnovata accademia Area Sanremo, divisa tra SanremoLab e SanremoDoc, sezione appositamente dedicata ai brani in dialetto. Ma la prima scrematura avverrà durante Domenica In già a partire dal 16 gennaio, all’interno dell’ultimo segmento del programma, quello condotto da Lorella Cuccarini: non si tratta di una sorpresa dal momento che vi avevamo già tenuti informati sulla nascita di una collaborazione tra il Festival ed il popolare contenitore di Rai Uno.

Saranno solo otto gli ammessi a salire sul palco dell’Ariston, e si esibiranno equamente suddivisi tra martedì 15 e mercoledì 16 nelle “semifinali” che porteranno solo quattro cantanti a giocarsi il titolo nella finalissima di venerdì. Punto di contatto con le ultime edizioni la possibilità per le radio di trasmettere i brani dei Giovani già a partire dal 20 dicembre.

Ma se queste notizie, pur non ancora ufficiali, sono di fatto certe, siamo soltanto ai rumors per quanto riguarda le modalità di votazione. Su questo argomento la Rai vuole riflettere bene: sembra comunque sicura la riduzione della peso in percentuale attribuita al televoto, mentre solo un’ipotesi è attualmente l’idea di riproporre una giuria di qualità come visto in diverse edizioni dell’ultimo decennio. È probabile qualche sorpresa per ora neppure ipotizzabile, al fine di rendere più incerto il risultato finale e catturare l’attenzione del pubblico. Ma siamo soltanto alle voci, esattamente come quella che vede tornare d’attualità il nome di Vanessa Incontrada come sostituta dell’ultima ora di Belen, attorno al cui nome a Viale Mazzini non si è ancora smesso di discutere, nonostante le certezze di Morandi. Intanto, se è possibile, che si ufficializzi Morandi…