Questo sito contribuisce alla audience di

Anna Tatangelo: a Sanremo per rilanciarsi

Manca ancora l'ufficialità, come del resto per tutti gli altri cantanti, ma sembra ormai certo che tra i partecipanti di Sanremo 2011 ci sarà anche Anna Tatangelo, di ritorno all'Ariston tre anni dopo l'ultima volta ma soprattutto dopo la svolta sentimental-artistica tra Gigi D'Alessio ed X Factor. Sarà una partecipazione-svolta, per dare un'impennata definitiva ad una carriera ancora contraddittoria.

La coppia Tatangelo-D'Alessio si prende una pausa "artistica"
(foto: www.cinetvmania.com)

L’abbiamo vista timida e spaurita ma vincente al debutto, indossare panni non suoi alla prima volta tra i grandi, poi coraggiosa cantrice delle diversità ed infine giudice impietosa ma poco fortunata all’interno di un talent show: qual è il vero volto di Anna Tatangelo? Forse una risposta l’avremo da Sanremo 2011, che con molte probabilità vedrà al via la ancora giovane cantante laziale, prima dopo Roberto Vecchioni ad ufficializzare o quasi la sua presenza in gara, magari inserita tra rampanti prodotti televisivi (e chissà che tra i suoi avversari non ci sia anche qualcuno degli attuali cantanti di X Factor…) e di certo poco propensa a salire sull’Ariston solo per partecipare. Una scelta che sorprende un pò ma che è dettata dalla volontà di ritrovare il filo della carriera troppe volte perso e recuperato, dopo che il passo di giudicare aspiranti cantanti in gran parte più adulti di lei si è rivelato troppo precipitoso.

È ormai impossibile giudicare la musica di Anna senza pensare al compagno Gigi D’Alessio: questo giudizio te l’ha suggerito Gigi, sei qui per merito di Gigi, ti fai forte perchè hai alle spalle Gigi e così via. Commenti in gran parte ingiustificati, magari pure maliziosi, che da una parte non sembrano nuocere ad Anna, che ha spalle larghe e faccia sufficientemente tosta per guardare avanti, ma che dall’altro hanno forse parzialmente incrinato le certezze di una cantante che non ha ancora trovato una vera collocazione nel panorama musicale. Come intendere allora le lacrime che hanno spesso rigato il suo bel viso durante le eliminazioni in serie dei suoi cantanti ad X Factor? Avete mai visto piangere Morgan o Mara Maionchi? Il tutto non si può spiegare solo con la giovane età, evidentemente la fatica nel trovare una strada propria sta pesando nel percorso artistico di Anna, che chiederà dunque proprio a Sanremo una rinascita, un nuovo punto di partenza.

E se possibile anche un brano che possa far capire definitivamente a lei ed al pubblico cosa bisogna aspettarsi dal prosieguo del suo percorso musicale. Perchè, terminata la fase adolescenziale, usata come inevitabile grimaldello per sfondare, tra il pop dei primi anni ed i testi impegnati made in D’Alessio non proprio adatti al suo personaggio la divaricazione è abbastanza evidente. Al resto c’ha pensato lei, smettendo i panni della bella timida per indossare quelli della leonessa, della donna che non deve chiedere mai: abito non adattissimo vista l’età e la ancora ridotta esperienza musicale. Ad X Factor allora si è visto un giudice a volte in difficoltà nell’esprimere commenti strettamente tecnici, e sempre avvolto da un’aria cattedratica che ha finito per danneggiare le sue stesse cantanti e che ha certificato il suo difficile rapporto col pubblico, fino a farla crollare emotivamente.

Sanremo per la Tatangelo ha sempre rappresentato un approdo sicuro: eccetto la parentesi del diciassettesimo posto del 2003, quando al debutto tra i grandi non coninse affatto con la simil favola Volere volare cantata con Federico Stragà, nelle altre circostanze infatti Anna si è sempre distinta sul palco festivaliero, vincendo la Categoria Donne nel 2006 (terzo posto assoluto) con Essere una donna e concludendo in seconda posizione due anni dopo con Il mio amico, brano “difficile” sull’amore che “non ha sesso”, dedicata al suo truccatore gay. Quella sera, dopo aver vissuto una settimana da favoritissima, dovette accontentarsi del gradino più basso del podio ma forse più ancora del mancato successo a ferirla furono i fischi con cui la salutò il pubblico del teatro sanremese, dovuti non tanto alla tematica del brano quanto al saluto e ringraziamento a D’Alessio espresso al momento della premiazione.

Una scelta che apparve provocatoria, nel culmine della tempesta gossippara che vedeva Anna nel ruolo di perfida spacca-famiglie: i fatti si sono poi sviluppati diversamente, fino a renderla una mamma felice pur non priva di qualche preoccupazione tra un matrimonio che, per ora, non s’ha da fare e normali incomprensioni da differenza d’età ma di certo il legame col popolare cantante napoletano non ha portato benissimo alla Tatangelo sul piano artistico, ponendola quasi in antipatia, peraltro ingiustificata, nei confronti del pubblico: da qui la decisione di smarcarsi dall’imponente ombra-protezione di Gigi, infatti l’album che uscirà a febbraio è solo in parte opera di D’Alessio ed in particolare la canzone che Anna vorrebbe presentare a Sanremo non porta la firma del suo attuale compagno. Scelta strategica più che artistica, con il chiaro intento (riuscito) di accentuare la curiosità verso un prodotto complessivo che, parole della diretta interessata, è “totalmente diverso rispetto ai prodotti precedenti”.

Cosa chiedere dunque a Sanremo? Difficile dirlo ora, prima di sapere quale canzone porterà e chi saranno gli altri partecipanti, di sicuro quello stesso popolo di televotanti che non la vede benissimo difficilmente le regalerà soddisfazioni al Festival: non resta allora che sperare nella nuova Golden Share, il giudizio della stampa specalizzata. Nell’attesa Anna rifletterà sui propri errori e sui tanti miglioramenti che la attendono: nel rapporto con il mondo esterno ed in fondo anche con sè stessa.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • ilenia 32

    17 Nov 2010 - 22:28 - #1
    0 punti
    Up Down

    ma avete mai ascoltato i 4 album della tatangelo x dire ke nn ha ancora una collocazione???credo di no…il televoto ke tanto affermate sia contro di lei l ha fatta vincere nel 2006 nella categoria donne a sanremo e arrrivare seconda nel 2008…scusate se mi permetto ma credo ke sia un articolo fazioso..la tatangelo ormai è una certezza nel panorama musicale italiano..ha vinto vari dischi d oro e di platino..ed è una delle poche giovani affermate e ke ha soli 23 anni vanta una carriera di quasi 10 anni con duetti illustri come michael bolton tour sold out dischi venduti e un altissima popolarità…quindi mi disp ma ritengo l articolo in parte nn veritiero

  • ciccotta97

    28 Dec 2010 - 11:58 - #2
    0 punti
    Up Down

    A me non importa quello che dicono di lei..io so solo che è una delle cantanti più popolate..ed è la migliore!! si ci sono le critiche ma questo non importa..può darsi che sono invidiosi..VIVA ANNA TATANGELO CONTINUA COSì..