Questo sito contribuisce alla audience di

Battiato a Sanremo: gran colpo firmato Morandi

Franco Battiato sarà per la prima volta in gara al Festival di Sanremo: è questa la notizia clamorosa che scuote il count-down dell'edizione 2011, giunto a meno ottantatre giorni. In coppia con lui, ad interpretare la canzone Alieno, ci sarà Luca Madonia, l'ex leader dei Denovo. La musica colta sbarca al Festival, dedicato a chi lo snobba. Sono sette i Big già sicuri.

Luca Madonia, al debutto da solista a Sanremo

È tutto vero: Franco Battiato parteciperà alla sessantunesima edizione del Festival di Sanremo, in coppia con Luca Madonia, interpretando la canzone Alieno. La notizia aveva cominciato a diffondersi come voce incontrollata nella giornata di martedì, per poi trovare conferma ufficiale attraverso le dichiarazioni di Gianni Morandi e dello stesso cantautore catanese. Si tratta di un “colpo” sensazionale per Sanremo 2011, tutto merito delle capacità persuasive dell’eterno ragazzo di Monghidoro, che è stato evidentemente in grado di trasmettere il suo entusiasmo ad uno dei migliori cantautori italiani di sempre. Una bella prosecuzione delle piccate frecciatine che lo stesso Morandi aveva lanciato nei giorni scorsi, attaccando bonariamente certi suoi colleghi illustri che rifiutano a priori di confrontarsi col Festival, un pò per snobismo e molto per il diniego a rimettersi in discussione, con il rischio di dover accettare l’”umiliazione” dell’eliminazione, magari ad opera di giovanissimi cantanti.

Battiato interpreterà una canzone scritta dall’amico Madonia, un nome che può dire poco al grande pubblico ma che nasconde in realtà più di un trentennio di preparazione musicale: l’ex leader dei Denovo, gruppo sorto ai primi anni ‘80 e caratterizzatosi subito per il taglio soft-rock, quasi “filosofico” della propria musica, siciliano doc come Battiato, ha alle spalle anni di collaborazioni con alcuni tra i più importanti cantanti italiani, dai corregionali Mario Venuti (altro storico membro dei Denovo) e Carmen Consoli allo stesso Gianni Morandi, per il quale scrisse il brano Tu sei diversa, fino ovviamente a Battiato, con il quale ha collaborato nell’ultimo album. La stessa interpretazione colta e spirituale della musica sfocerà dunque a Sanremo, che avrà tutto da guadagnare da una simile coppia: il premio della critica è già prenotato…

Per Battiato, che fu presente in qualità di super-ospite al Festival 1999 quando cantò Shock in my town e nel 2007 esibendosi in La cura, sarà l’esordio assoluto come solista, pur avendo alle spalle già due partecipazioni sanremesi come autore: trionfale quella del 1981, quando regalò ad Alice l’indimenticabile Per Elisa, da dimenticare invece quella di due anni dopo quando Sibilla, cantante sudafricana sconosciuta ai più, interpretò malissimo Oppio, finendo presto nell’oblio non prima però di essere entrata suo malgrado nella storia del Festival. Madonia invece tornerà a Sanremo ventidue anni dopo l’unica apparizione: era il 1988 quando con i Denovo terminò al ventiquattresimo posto con Ma che idea. Nel 2008 invece accompagnò proprio Mario Venuti nella serata dei duetti provando a ricreare senza fortuna in A ferro e fuoco la magia del gruppo.

Con la presenza del duo Battiato-Madonia, salgono a sette i cantanti già sicuri di salire sul palco dell’Ariston tra il 15 ed il 19 febbraio: la metà esatta dei quattordici Big in gara, un dato sorprendente se si pensa che mancano ancora più di tre settimane al fatidico giorno del 19 dicembre, quando tutti i nomi saranno svelati. Ricapitolando, sicura è la partecipazione di Roberto Vecchioni, Anna Tatangelo, Emma Marrone, Anna Oxa, Nina Zilli, Max Pezzali oltre a Battiato-Madonia. Per i posti “vacanti”, molto probabili sono le presenze di Alessandra Amoroso e Giusy Ferreri, e di almeno un prodotto di X Factor: favorito Davide, ma non si esclude la sorpresa Nathalie.