Questo sito contribuisce alla audience di

Il trenino verde

E' il nome dato al servizio ferroviario turistico della Gestione Governativa delle Ferrovie della Sardegna...

E’ il nome dato al servizio ferroviario turistico della Gestione Governativa delle Ferrovie della Sardegna.

Grazie anche al sostegno dell’ ESIT, che con numerose iniziative ha promosso e rafforzato il servizio, oggi il Trenino Verde trova una collocazione importante nell’offerta turistica della Sardegna.

Tante sono le ragioni di questo successo; la principale è, senza dubbio, la bellezza del territorio attraversato con il treno.

Ma ci sono anche altre cause: la vicinanza con poli turistici costieri (Alghero, Palau, Arbatax, Cagliari e adesso Bosa), il fascino del materiale rotabile d’epoca, il perfetto inserimento nell’ ambiente, una buona politica promozionale, l’economicità del viaggio.

A seguito di tutto ciò, si è determinato un aumento consistente di viaggi con il Trenino Verde: infatti si è passati dai 100 Treni Speciali (cioè noleggiati) del 1993 ai quasi 200 del 1994.

Con la riapertura della linea fino a Bosa Marina, con il recupero della locomotiva “Sulcis” (una macchina Breda del 1915), e quello prossimo di due vetture d’epoca Bauchiero (1914) e con l’abbellimento di diversi siti lungo linea, il Trenino Verde può offrire un altro splendido percorso attraverso paesaggi affascinanti e ricchi di storia. L’ITINERARIO