Questo sito contribuisce alla audience di

Sagra del carciofo

Samassi 22-24 Novembre 2002

Novanta espositori da tutta l’Isola, una marcialonga con numerosi atleti anche di fama internazionale, un convegno. Ma, soprattutto, i carciofi conditi e serviti in tutti i modi. È il menù della XVI Sagra del carciofo, quinta fiera agroalimentare del Medio Campidano (organizzata dalla Pro loco e dal Comune) che si terrà da domani a domenica nei locali delle cooperative “Ortofrutticola” e “La collettiva”, in località Gutturu su Ghiu. L’importante sagra, che richiama migliaia di visitatori, viene anticipata di qualche settimana rispetto al calendario abituale. «I motivi sono legati allo svolgimento della ventiseiesima Marcialonga del carciofo», spiega il presidente della Pro loco, Giampaolo Manca, ma ciò non dovrebbe creare disagi ai coltivatori, considerato il buon avvio della campagna del prodotto. Domani alle 17,30, nella sede della cooperativa ortofrutticola in via Deledda, si terrà il convegno “La coltura del carciofo, ricerca di mercato sul carciofo e sull’asparago e indagini di mercato”.
Sabato, alle 10, sarà inaugurata la sagra e verranno aperti al pubblico gli stands. Saranno presentati gli elaborati sulla coltura trainante dell’economia samassese curati delle scuole. Dalle 10,30 alle 12,30 si potranno degustare i carciofi in svariate ricette. Poi ci sarà l’apertura del ristorante, dove i pranzi, neanche a dirlo, verranno serviti con ricette a base dell’ortaggio spinoso. Dalle 17 alle 19 saranno riaperti gli stand e offerte nuove degustazioni, la chiusura alle 21. Domenica il ritrovo dei partecipanti alla marcialonga è per le 9, stessa ora dell’apertura degli stand e della valutazione degli elaborati delle scuole.