Questo sito contribuisce alla audience di

Asuni

Compreso tra le gole dell’Imbessu da una parte e del Riu Maiori dall’altra, il territorio di Asuni chiude a nord-est l’Alta Marmilla. Un territorio quanto mai vario e interessante, nel quale spiccano i terreni paleozoici lungo la valle del Misturadroxiu-Maiori.

Descrizione:

Compreso tra le gole dell’Imbessu da una parte e del Riu
Maiori dall’altra, il territorio di Asuni chiude a nord-est l’Alta Marmilla. Un
territorio quanto mai vario e interessante, nel quale spiccano i terreni
paleozoici lungo la valle del Misturadroxiu-Maiori. É il regno di Medusa, con le
rovine del misterioso castello, che pur essendo in comune di Samugheo appare
strettamente legato ad Asuni. Nei calcari cristallini della valle si aprono
numerose grotte: la più grande, Su Stampu de Muscione Stunnu si apre a Costa
Ualla, sotto Monte Perdedu, che domina la zona coi suoi 585 metri. La grotta è
formata da due cavità sovrapposte, con diversi vani, per una lunghezza
complessiva di circa 230 metri e un dislivello di 37. Un tempo dai calcari si
estraeva il rinomato marmo. Le tracce umane più antiche sono rappresentate dalle
Domus de Janas, sparse un po’ dovunque, ma che raggiungono la massima
concentrazione e bellezza nella necropoli di Budragas, alla periferia del paese.
Verso Nureci sono invece alcuni Menhirs testimonianze di culti prenuragici. Tra
i nuraghi si possono citare il Casteddu e il San Giovanni. Il paese è raccolto
sotto il colle di San Giovanni con le viuzze del centro storico dove si possono
ancora trovare vecchi portali, cortili e”lollas”, dai tipici archi.

Da
vedere:

Il territorio di ASUNI chiude a nord est l’alta marmilla:i
suoi monti gia’ lasciano intravedere il mandrolisai e le barbagie,il paese
confina a sud con quello di Senis, ad ovest con quello di villa sant’Antonio,a
nord ovest con quello di Ruinas,a nord con quello di Samugheo,a nord est con
quello di Meana sardo, ad est con quello di Laconi.Il territorio (21.20 kmq) è
costituito per il 35% da boschi,solo il 15% del territorio è destinato alle
coltivazioni,mentre il restante 50% è per il 25%occupato dalla macchia
mediterranea e per il restante 25% da campi incolti. Il paese appartenente
alla17^a comunità montana dell’alta marmilla è posto in una zona anticamente
denominata “BARBAXIANA” (ovvero la porta della Barbagia ) . Gia l’appellativo
che è dato a questa zona può portarci a pensare quali luoghi meravigliosi gli
possano appartenere, dalle pareti scoscese costituite di sola roccia nuda ai
meravigliosi boschi di sughero o di leccio ed alle spettacolari valli in riva al
fiume caratterizzato dalla grossa portata che blocca il suo corso solo nei
periodi di estrema siccità. Le campagne sono in principio attraversate da due
fiumi che in prossimità del castello di medusa si uniscono in un solo corso
d’acqua caratterizzato da una notevole portata,oltre ai corsi d’acqua ricchi di
pesce le campagne sono ricche di luoghi suggestivi,uno tra questi è su stampu de
Muscione stunnu che si apre a costa ualla sotto il monte perdedu che domina la
zona con i suoi 595 metri,lagrotta è formata da due cavità sovrapposte,con
diversi vani,per una lunghezza complessiva esplorata di circa 230 metri e un
dislivello di 37.Oltre alle grotte alcune miniere abbandonate accrescono la
suggestione di questi luoghi,un tempo tra i calcari si estraeva il rinomato
marmo:di quell’attività restano ormai poche cave abbandonate. Numerosi i luoghi
che attirano i turisti,nell’agro di Asuni,sono presenti alcuni nuraghi e qualche
“domus de janas”,ma ad attirare l’attenzione dei turisti sono gli spettacolari
resti del “CASTELLO DI MEDUSA” interamente scavato nel marmo e “SU STAMPU DE
MUSCIONE STUNNU”;oltre a questi luoghi i turisti sono attratti dagli stupendi
luoghi tra le foreste o in riva al fiume dove sono posti dei tavoli per stupende
scampagnate.Tra i tanti sono da ricordare in particolare: - “spiluncata” ovvero
una zona rimboschita raggiungibile molto facilmente perché adiacente alla strada
provinciale che da Asuni conduce a Samugheo; - “bauduffu”,località adiacente al
fiume, raggiungibile abbandonando la provinciale che conduce a Samugheo in
prossimità di spiluncata per poi inoltrarsi tra i boschi di roverete. Ancora, ai
piedi del castello di medusa ed in prossimità delle miniere abbandonate sempre
in riva al fiume.

Note:

Altre info qui:
http://digilander.libero.it/mushkan/altamarmilla/Asuni/homeAsu.htm
Info
comune: comuneasuni@tiscalinet.it

Link correlati